F1 GP Arabia Saudita, Qualifiche: Perez beffa le Ferrari, disastro Mercedes

Si è conclusa la qualifica del GP di Jeddah di F1. Disastro della Mercedes, mentre la Ferrari è stata beffata proprio all’ultimo.

Dopo un ennesimo testa a testa tra Leclerc e Verstappen nelle libere 3, hanno preso il via le qualifiche dell’Arabia Saudita.

Al primo semaforo verde, subito grande affollamento in pista. Il primo crono è di Kevin Magnussen su gomme soft.  Per il danese un 1’30″425. Alle sue spalle l’altra Haas di Mick Schumacher, quindi le McLaren di Norris e Ricciardo.  A undici minuti dalla fine bandiera rossa. Nicholas Latifi ha perso il controllo della sua Williams alla curva 13 ed è finito contro le barriere.

F1, Perez (LaPresse)
F1, Perez (LaPresse)

Alla ripartenza i tempi cominciano ad abbassarsi e Sainz porta la Ferrari al vertice con un 1’28″855. Per Tsuonda il turno si interrompe prima del dovuto a causa di un guasto sulla sua Alpha Tauri. Grandissime difficoltà per Hamilton che a due minuti dalla fine è sedicesimo.

Al termine della prima fase Sainz resta davanti a Verstappen e Leclerc. Eliminazione a dir poco storica per Hamilton che in gara scatterà dalla sedicesima piazzola.

Alla ripresa Charles fa subito la voce grossa con un 1’28″883 su morbide.  Dietro di lui Russell e Norris. Il passo del ferrarista pare essere nettamente migliore rispetto a quello degli altri. Intanto Ricciardo viene messo sotto investigazione per aver creato impedimento ad Ocon, impegnato nel suo giro veloce. A poco meno di cinque minuti dalla bandiera a scacchi brutto incidente per Schumi Jr. Subito bandiera rossa. Il pilota è cosciente, ma è stato portato via in ambulanza, quindi in elicottero verso l’ospedale per accertamenti.

F1: dallo spavento per Schumi alla gioia per Perez

Dopo quasi un’ora di pausa forzata, si riparte con  il compagno di squadra di Mick Magnussen e Leclerc, tra i primi a rientrare. Sainz firma un 1’28″686 e chiude la seconda tranche davanti al team-mate e a Perez. La Mercedes di Russell salva per un soffio. Fuori le due McLaren.

La Rossa del monegasco guida il gruppo al restart seguito da vicino da Mad Max. 1’28″402 per Carlos che si va a prendere la pole provvisoria. Ma alla fine è Sergio Perez ad avere la meglio con un 1’28″200. Per il messicano è la prima pole in F1. Seguono Leclerc e Sainz. Verstappen solo quarto.

Classifica qualifiche Arabia Saudita (F1 Twitter)
Classifica qualifiche Arabia Saudita (F1 Twitter)