MotoGP, inizio difficile? Pecco Bagnaia fa una promessa alla Ducati

Il pilota della Ducati, Pecco Bagnaia, ha la piena fiducia del team. Il torinese vuole ricambiare con risultati importanti e ha un sogno da realizzare.

Cominciare un campionato con uno zero in classifica è il peggior incubo per un pilota che lotta per il vertice della classifica. A complicare le cose c’è stato il successo di un altro ducatista, Enea Bastianini, che sulla Desmosedici dello scorso anno ha sbaragliato la concorrenza. Pecco Bagnaia sia augurava di iniziare l’annata nello stesso modo con cui si era conclusa quella scorsa. Nel 2021 il torinese ha vinto quattro delle ultime sei gare, sfiorando il successo anche nella seconda tappa di Misano.

Pecco Bagnaia (Ansa Foto)
Pecco Bagnaia (Ansa Foto)

La Ducati GP21 si è confermata un bolide di alto profilo. Nel corso del weekend Enea Bastianini ha fatto segnare i migliori parziali nel tratto centrale della pista, andando vicino alla conquista della pole position. La Ducati ufficiale, invece, aggiornata con diverse novità tecniche, ha riscontrato numerosi problemi. Pecco Bagnaia e il compagno di squadra Jack Miller non hanno trovato il miglior feeling in Qatar, soprattutto in frenata. Proprio una staccata ha condannato il vice campione 2021 ad una rovinosa caduta, franando sull’altra Ducati di Jorge Martin.

Come se non bastasse, a completare il weekend da incubo per la casa di Borgo Panigale, ci ha pensato l’elettronica della Desmosedici a rovinare i piani di Miller. Il centauro australiano è stato costretto al ritiro. Dopo due stagioni di altissimo profilo, coronate con la conquista due titoli costruttori di fila, le aspettative erano molto diverse. Nel 2020 e nel 2021 è mancato il guizzo e l’esperienza giusta per arrivare al titolo in classifica piloti. L’obiettivo dichiarato della casa italiana è confermarsi in classifica costruttori e vincere il titolo nella graduatoria riservata ai centauri.

La promessa d’amore di Pecco Bagnaia

Il torinese, per la prima volta in carriera, è partito con i favori del pronostico. Pecco è conscio che il 2022 rappresenta una chance clamorosa per succedere a Valentino Rossi nell’albo d’oro della MotoGP. Sugli italiani pare esserci un vero e proprio tabù, cominciato tanti anni fa. Il ducatista ha potuto osservare una Yamaha in clamorosa difficoltà tecnica, con Fabio Quartararo in grande crisi. La Honda è progredita, ma Marc Marquez è ancora lontano dalla forma migliore.

In una scenario così incerto il 2022 rappresenta, senza dubbio, l’occasione giusta per vincere. Nelle ultime due annate la MotoGP ha riservato delle sorprese con il successo iridato del pilota Suzuki Joan Mir, mentre lo scorso anno sulla Yamaha Fabio Quartararo ha vinto il titolo mondiale. Nel 2021 Pecco ha chiuso a 252 punti, a soli 26 punti dal campione del mondo Fabio Quartararo. Ora i due contendenti alla corona iridata sono in difficoltà sulle rispettive moto. Pecco si è sfuriato al termine del primo GP, spiegando che il ruolo di collaudatore non gli compete.

Tutto si è ricomposto con le parole dei tecnici della Rossa che si sono scusati per l’approccio e continueranno a credere, fortemente, nelle potenzialità del giovane. Un messaggio che Pecco ha subito accolto con orgoglio e, come riportato su Motorsport-Total.com, ha ribadito le sue ambizioni. “La Ducati non mi mette sotto pressione. Sono io che ho messo sotto pressione me stesso per essere più forte e più veloce. La Ducati ha sempre un bell’aspetto, ma l’ultima volta che il titolo mondiale è stato vinto è stato nel 2007. Per me è la moto migliore, ma non ho mai guidato una Yamaha, Honda, Suzuki o KTM. Per me la Ducati è la moto migliore, ma non so dire se è la moto migliore in campo“.

Lo scorso mese Pecco ha prolungato il suo contratto con la Ducati fino al 2024. Il pilota vuole ricambiare la fiducia del team con podi e vittorie e “se sarà possibile, vorrei rimanere in Ducati per il resto della mia carriera“. Una dichiarazione importante che dimostra il forte legame con la casa di Borgo Panigale. Il prolungamento dovrebbe dargli maggiore fiducia e vedremo come proseguirà la sua stagione, a partire dalla prossima tappa prevista questo weekend in Indonesia.