Trovare il distributore di benzina, diesel e GPL più economico? Ecco l’app

I prezzi impazzano e gli automobilisti non sanno dove andare per risparmiare qualche euro. Una app potrebbe fare al caso vostro per ricercare il distributore di benzina meno caro.

L’invasione russa in Ucraina ha generato un effetto domino preoccupante per tutti i Paesi europei. In una situazione così delicata diventa indispensabile l’opportunità anche di provare a trovare qualche distributore più economico. Per aiutare gli automobilisti esiste una app chiamata PB prezzi benzina, che consente fondamentalmente di trovare distributori carburante più economici e vicini alle proprie abitazioni.

Distributore benzina, diesel, metano e gpl (AdobeStock)
Distributore benzina, diesel, metano e gpl (AdobeStock)

L’app PB funziona con la selezione del carburante che interessa all’automobilista, in base ovviamente alla posizione. Verranno individuati distributori più vicini e più economici nell’aria di riferimento. Presenti nell’app tutte le compagnie più conosciute come ad esempio Eni/Agip e Eni Selfy, Enercoop, Ego, Esso, Europam, IP e IP Matic, Noaloil, Q8 e Q8easy, Retitalia, Tamoil e Tamoil PienOK e altri. Visualizzabili, inoltre, anche i distributori indipendenti (Pompe Bianche o No Logo).

Una volta selezionato il distributore, si può fare riferimento al software di navigazione preferito e quindi è possibile vedere in tempo reale gli aggiornamenti anche in merito al costo del carburante selezionato. Nel caso si volesse anche collaborare, è possibile aggiornare i prezzi, qualora risultassero variati. L’app rende sicuramente più trasparente il servizio e migliora quotidianamente attraverso la collaborazione anche degli utenti stessi che si recano presso le pompe di benzina.

Distributore di benzina, come scaricare l’app PB

La situazione di emergenza non è la stessa in tutti Paesi europei. Vi sono realtà dove il costo per un litro di benzina è ancora ragionevole. L’escalation di rincari è derivata anche da un’alleanza di 23 paesi produttori di petrolio guidata dalla Arabia Saudita, in cui è presente anche la Russia. Queste Nazioni non hanno voluto fare passi indietro in merito alla produzione di 400.000 barili di petrolio al giorno. Gli Stati Uniti hanno cercato di far abbassare i prezzi, ma la situazione ormai è degenerata, specialmente in alcuni Paesi.

Gli italiani sono tra i popoli più colpiti dalla stato emergenziale. Non solo i prezzi dell’energia, del gas e del carrello della spesa continuano a schizzare, ma per chi viaggia in auto per lavoro o per piacere, la questione è drammatica. Accise, IVA e persino il cambio sfavorevole ha determinato una crisi con pochi precedenti storici. L’indicatore del cambio tra euro e dollaro presenta un’ulteriore tendenza negativa sul prezzo finale del petrolio. Gli italiani sono in una morsa da cui non sarà facile uscire.

Per cercare di risparmiare qualche euro, dato l’aumento costante dei prezzi dei carburanti, bisogna escogitarle tutte. La situazione in Ucraina sembra sia lontana da una definizione e qualora si trovasse un accordo di pace tra l’Ucraina e la Russia non è detto che ciò rappresenterebbe una soluzione definitiva al problema. I costi continuano a salire, non è scontato che possa poi tornare in futuro ai livelli pre crisi. Per quanto riguarda l’app PB ci sono anche dei voti ai distributori, così da trovare il meno caro in assoluto.

Si tratta di una soluzione molto utile, gli aggiornamenti dei prezzi vengono processati ogni 30 minuti. C’è una distanza chilometrica calcolata in linea d’aria che indica il percorso da percorrere per raggiungere il distributore di benzina più alla portata. In un oceano di cattive notizie, questa app può essere un piccolo grande aiuto per molti automobilisti in difficoltà. Per qualsiasi informazione e interesse per l’app PB Prezzi Benzina – GPL e Metano vi invitiamo a scaricarla da Google Play.