MotoGP, la Honda svela la nuova moto: musetto rivoluzionato (FOTO)

La Honda ha tolto i veli alla nuova RC213V, che andrà alla caccia del titolo mondiale in MotoGP nel 2022. Marc Marquez è carico.

In casa Honda è stata svelata la nuova RC213V che parteciperà alla MotoGP nel 2022. La moto, affidata a Marc Marquez e Pol Espargaró. Le ultime due stagioni della casa nipponica sono state piuttosto deludenti, condizionate dall’assenza dell’otto volte campione del mondo nel 2020 a causa del suo infortunio avvenuto a Jerez.

MotoGP Honda (GettyImages)
MotoGP Honda (GettyImages)

Le novità tecniche sul nuovo mezzo sono tante, ed in Malesia, nei test dello scorso fine settimana, si sono visti diversi passi in avanti. Marquez ha concluso le prove di Sepang in ottava posizione, ma la sensazione è che l’equilibrio possa regnare sovrano nel campionato che scatterà il 6 marzo in Qatar.

La Honda ha cambiato filosofia, risultando una moto non più orientata troppo all’anteriore. Dal 2022, le MotoGP punteranno quasi tutte sul posteriore, cosa già fatta in passato da Ducati ed Aprilia. La gomma posteriore della Michelin dal 2020 in avanti è più morbida rispetto al passato. Questo ha reso maggiormente competitive le moto con il quattro cilindri in linea come la Yamaha.

Honda Ducati, con i V4 meno morbidi e più aggressivi nell’erogazione della potenza, hanno dovuto lavorare molto, in quanto la gomma arrivava ad usurarsi più in fretta. Tutto ciò ha portato il costruttore giapponese a lavorare molto sullo scarico della potenza e sulla parte posteriore della moto, portando delle evoluzione che già nei test di Jerez di fine 2021 avevano dato dei buoni risultati.

MotoGP, Marquez spaventa la concorrenza: l’obiettivo è chiarissimo

MotoGP, ecco le novità della nuova Honda

La Honda che andrà all’assalto del titolo in MotoGP ha conservato la solita livrea Repsol, ma nasconde molti cambiamenti dal punto di vista tecnico. Il nuovo posteriore risulta più incrinato e garantisce maggiori velocità di punta, anche se la Ducati sembra essere ancora davanti rispetto ai giapponesi.

La Honda si è adagiata sugli allori negli anni passati, contando sul talento di Marc Marquez che riusciva a dominare anche con una moto che non era la migliore del lotto. Il suo infortunio ha prodotto un ultimo biennio molto avaro di soddisfazioni, che ha costretto i tecnici a lavorare duramente per recuperare il terreno perduto. Il musetto è stato rivoluzionato per migliorare l’ingresso dei flussi d’aria all’anteriore.

Oltre alla casa di Borgo Panigale, anche l’Aprilia e la Suzuki sono cresciute tantissimo ed i test di Sepang lo hanno confermato. Al momento, Honda e Yamaha sembrano quelle leggermente meno favorite, anche se la MotoGP ha raggiunto un livello di equilibrio che ha pochi eguali nel passato. Marquez ha girato molto anche se ha palesato ancora dei piccoli problemi a livello di tenuta fisica, specialmente sulla simulazione di gara.

MotoGP, Pecco Bagnaia in estasi: dichiarazione d’amore alla Ducati

Il nuovo mezzo è un netto passo avanti rispetto a quello precedente, ma è difficile prevedere se questo sarà abbastanza per ridurre il gap con i top team. Tra pochi giorni scatteranno i test in Indonesia, per poi trasferire tutto il materiale in Qatar dove avverrà la tappa inaugurale del campionato. L’attesa sta per volgere al termine, nel frattempo gustatevi gli scatti della nuova moto.