Marquez, l’obiettivo è chiaro: lo spagnolo spaventa gli avversari

Marc Marquez ha parlato molto chiaramente alla presentazione della nuova Honda: l’otto volte campione del mondo vuole il titolo.

La Honda ha finalmente tolto i veli alla nuovissima RC213V targata 2022, una moto rivoluzionata che vuole tornare a competere per il titolo mondiale. Dopo un biennio piuttosto deludente, i giapponesi hanno lavorato duramente per risolvere le problematiche del vecchio modello, presentandosi con un progetto rivoluzionato che dovrà permettere a Marc Marquez e Pol Espargaró di ambire ai piani alti della classifica.

Marc Marquez (LaPresse)
Marc Marquez (LaPresse)

Osservando la moto, si nota subito un musetto di diversa concezione, che punta ad incanalare meglio i flussi aerodinamici favorendo una miglior deportanza. Il problema della Honda del 2021 risiedeva nel posteriore, dove le Michelin risultavano troppo tendenti al surriscaldamento, causando una perdita di prestazione nel corso delle gare.

Per questo, si è lavorato molto sul nuovo V4 in termini di gestione dell’erogazione della potenza, conservando le ottime velocità di punta che si erano viste negli ultimi anni. Nei test in Malesia, Marquez ha chiuso con l’ottavo tempo, ma con pochissimi decimi di ritardo dalla Ducati di Enea Bastianini che ha siglato il nuovo record della pista di Sepang.

Com’è ovvio che sia, pensare di recuperare il gap dalla Desmosedici in così poco tempo era piuttosto difficile, ma in Giappone c’è la certezza di aver fatto un ottimo lavoro. La pista ha dato subito dei buoni riscontri, anche se Marc deve ancora ritrovare la forma fisica ottimale. Sul passo, effettivamente, il nativo di Cervera si è lamentato di una stanchezza piuttosto importante che sopraggiungeva nella seconda parte dello stint, cosa su cui dovrà lavorare nelle prossime settimane.

MotoGP, Marquez spaventa la concorrenza: l’obiettivo è chiarissimo

Marquez, il titolo mondiale è l’unico obiettivo

Marc Marquez viene da un biennio terribile, iniziato con la frattura dell’omero del braccio destro nel week-end di Jerez 2020. All’epoca, lo spagnolo aveva appena vinto l’ottavo titolo mondiale e nessuno sembrava in grado di fermarlo. Tuttavia, nelle corse non si può mai dare nulla per certo e l’infortunio lo ha costretto a saltare tutto il campionato, compromettendo anche il 2021.

Dopo la diplopia causata dall’incidente in off-road, il rider iberico è tornato ed è stato molto chiaro sui suoi obiettivi nel video di presentazione della nuova Honda: “Il mio obiettivo è quello di lottare per il campionato. Ho passato un inverno molto critico. Per fortuna, i dottori e tutti coloro che mi sono state vicino mi hanno aiutato ad essere pronto già nei primi test“.

Marquez ha raccontato delle difficoltà causate dall’ultima caduta: “Per me è stata una sorpresa quella di poter essere in pista sin da subito. Avere la diplopia non è stato per nulla positivo, ma seguendo i consigli dei dottori tutto è andato al meglio. Ora dovrò lavorare durissimo nella pre-stagione per poi lottare per il titolo durante l’anno“.

MotoGP, la Honda svela la nuova moto: musetto rivoluzionato (FOTO)

Il tempo è passato molto velocemente, sarà la mia decima stagione con la Honda ed in MotoGP. Per me è un qualcosa di incredibile, non potevo immaginare nulla di tutto ciò neanche nei miei sogni migliori. Durante questo decennio abbiamo ottenuto dei risultati fantastici, me la sono goduto. Proveremo a portare a casa un altro titolo“.