F1, Toto Wolff non ha dubbi: la verità sulla sfida Verstappen-Hamilton

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, è convinto che la battaglia mondiale abbia portato alle stelle l’interesse per la F1.

La F1 ha vissuto un 2021 fantastico grazie alla cruda battaglia vissuta tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, che ci hanno offerto uno spettacolo che mancava da troppo tempo. Gran parte del merito è da attribuire al lavoro della Red Bull, che in un solo inverno è riuscita a chiudere il gap dalla Mercedes grazie anche all’ottima power unit Honda.

F1 Toto Wolff (GettyImages)
F1 Toto Wolff (GettyImages)

Per il resto, va fatto un grande applauso ai due sfidanti, che hanno fatto una differenza imbarazzante rispetto al gruppo. I compagni di squadra non hanno mai avuto il passo per sfidare i loro capitani, e questo lo si evince vedendo i distacchi in classifica: Sergio Perez ha concluso il mondiale in quarta posizione, staccato di 205 punti da Verstappen: un’eternità se si considera che entrambi erano al volante della medesima monoposto.

Il finale di Abu Dhabi è stato incandescente, ma ci ha ridato l’essenza della F1 al netto delle polemiche. Una tensione così non si respirava da anni, la rabbia di Toto Wolff e la gioia di Christian Horner si sono mescolate dandoci delle immagini che mancavano da troppo tempo, facendoci capire che questo sport è ancora in grado di emozionare.

F1, Hamilton è stato derubato: la leggenda dei rally non ha dubbi

F1, Toto Wolff elogia la sfida tra Verstappen ed Hamilton

Come anticipato, i grandi meriti vanno dati direttmente ai due protagonisti. Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno guidato al limite, sbagliando pochissimo e restando sempre incollati in classifica. La F1 si è goduta una sfida bellissima, tra i due piloti più forti di questa epoca.

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ha riconosciuto il valore di questi due campioni, parlandone in un’intervista concessa ad “Auto Motor und Sports“: “La lotta tra Max e Lewis ha sicuramente aumentato l’interesse e questo è fantastico per il mondo della F1“.

Già dallo scorso anno si poteva vedere che stavamo attirando un pubblico più giovane, tramite Netflix ci siamo espansi toccando persone che prima non erano interessate a questo sport. Abbiamo la miglior copertura che si possa immaginare, e tutto ciò è incredibile sia per noi che per i fan“.

F1, Hamilton come Senna nel 2022? La statistica non lascia spazio a dubbi

Wolff ha voluto allontanare la sfida vissuta tra i due fenomeni attuali a quelle che vedevano protagonisti Ayrton Senna ed Alain Prost: “Sono dei ragazzi totalmente diversi: Max è velocissimo ma gli manca ancora l’esperienza, Lewis è all’apice delle sue qualità. A volte entrambi rifilavano quasi un minuto di distacco al terzo, è una cosa che si vede raramente. Sono molto contento che il prossimo anno avremo George Russell nel team, voglio due piloti veloci che lottino per la vittoria“.