F1, Max Verstappen e Lewis Hamilton: la sfida continua al bar, ecco perché

I due fenomeni della F1 hanno sponsor rivali che nel settore delle bibite energetiche si dividono un mercato sempre più florido.

Max Verstappen, pilota della Red Bull Racing, si è laureato campione del mondo nel 2021. La prima volta di Max è stata speciale e irripetibile, sotto le stelle di Abu Dhabi. Il figlio d’arte di Jos ha battuto il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton in una battaglia all’ultimo respiro. Il pilota della Mercedes è stato beffato negli ultimi metri dopo aver dominato l’intero Gran Premio. L’ultimo giro è stato fatale all’inglese, a causa dell’improvviso incidente di Nicholas Latifi, che ha spianato la strada Max Verstappen.

F1 (Getty Images)
F1 (Getty Images)

L’olandese, nonostante un crampo, ha approfittato alla grande del regalo inaspettato. Il direttore di gara Michael Masi ha deciso di lasciare correre un ultimo giro ai duellanti alla corona, liberando la pista dalla SC. A soli 24 anni l’olandese ha dimostrato di essere diventato un pilota completo, avendo dominato numerosi appuntamenti della stagione. Ad Abu Dhabi Max si è lanciato all’interno della curva 5, vincendo la resistenza dell’inglese, anche grazie ad una mescola più fresca.

Verstappen lancia la stoccata ad Hamilton: “E’ stato fortunato”

F1, la sfida nella sfida

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno entusiasmato i fan di tutto il mondo nel 2021. I due alfieri dei rispettivi team Red Bull Racing e Mercedes presentano una visione contrapposta, naturalmente, anche circa i marchi che rappresentano. Max è cresciuto nel team austriaco, avendo debuttato prima nello junior team della Toro Rosso e poi in prima squadra. Dietrich Mateschitz, fondatore dell’azienda e ideatore del drink, ha creato un impero, commercializzando la bevanda energetica nel 1984. Oggi il fatturato della società austriaca è miliardario e ha ramificazioni in diverse discipline sportive.

Colpo di scena in MotoGP: ecco la decisione della Honda su Marquez

Se Max Verstappen è diventato il punto di riferimento della Red Bull, Lewis Hamilton ha un contratto con la Monster Energy, azienda americana rivale sul mercato della bibita austriaca. Una sfida nella sfida che vede contrapposti due talenti cristallini che hanno un grosso impatto anche sul settore del beverage. La battaglia in pista tra i due campioni ha delle ricadute importanti anche sul mercato, creando un dualismo ancora più acceso tra i due colossi dei drink energetici. Il 2022 si preannuncia un anno scoppiettante per la F1 con le riforme che rilanceranno la contesa tra i due grandi campioni.