Marc Marquez, ritorno in sella: ecco con chi si è allenato (VIDEO)

Ha dovuto pazientare tre mesi senza poter provare una moto. Nel weekend però per Marquez un test privato a Portimao. Ma non era solo in pista.

Marc Marquez in pista a Portimao (foto account ufficiale Facebook)
Marc Marquez in pista a Portimao (foto account ufficiale Facebook)

Un assaggio di asfalto per capire le proprie condizioni dopo l’infortunio a novembre in allenamento che lo ha tenuto fuori gli ultimi due GP del 2021 e che ne ha messo a serio rischio anche la stagione 2022. Marc Marquez, alle prese ancora con la diplopia, ha avuto però l’ok da parte dei propri medici per tornare a rimettersi in sella e testare la propria condizione in vista di un ritorno in pista a tutti gli effetti tra qualche mese. E lo ha fatto a  Portimao.

Un ritorno tanto sognato per Marquez

Lo spagnolo ha dovuto pazientare tre mesi senza poter provare una moto, per colpa di questo infortunio che già lo ha colpito die ci anni fa dopo una caduta in Malesia, quando era in Moto2. La terapia conservativa sta funzionando, ma il talento di Cervera, così come i medici, visti i precedenti, hanno deciso di procedere con molta cautela stavolta. Tanto che l’inizio di stagione per Marquez è rimasto in dubbio fino a qualche giorno fa, quando era stato escluso anche dalla presentazione del team ufficiale Honda.

L’ok dei dottori a provare le sensazioni in pista invece hanno fatto tornare tutti di buonumore, pilota stesso, che si è detto soddisfatto del test di Portimao. Una prova che era necessaria per capire se il suo disturbo alla vista gli permette di guidare un mezzo ad alta velocità.

Pol Espargarò nega quello che tutti dicono di Marquez e la Honda

In pista con due “amici”

Foto e video sono usciti sui social del talento di Cervera, che è sceso in pista con una Honda stradale ma modificata per aumentarne i cavalli e renderla più simile a quella che guida in MotoGP. Prima un approccio soft, poi qualche tornata più veloce per Marquez, che non era solo in pista in Portogallo.

Accanto al numero 93 infatti non c’era solo il fratello Alex, anche lui ad allenarsi con una Honda simile a quella di Marc, ma anche un altro pilota italiano: Alex Bassani. Il classe ’99, nato a Feltre, è stato vincitore della coppa Europea della categoria Supersport nel 2016, mentre nel 2017 ha fatto una fugace apparizione in Moto2, prima di tornare alla categoria precedente. Lo scorso anno poi per Bassani il salto di qualità con l’approdo nel campionato mondiale Superbike con il team Motocorsa Racing alla guida di una Ducati Panigale V4R, con la quale ha concluso il campionato al 9º posto in classifica con 210 punti, secondo nel Trofeo Indipendenti. Per lui qualche giro a Portimao proprio su una Ducati per testare la sua condizione in vista del 2022. E la sorpresa di ritrovarsi con un campione come Marquez in pista.