12 Ore del Golfo: Luca Marini tiene alto l’onore di Valentino Rossi

Luca Marini, Alessio Salucci e David Fumanelli tengono alto il nome del team Kessel alla 12 Ore del Golfo, anche senza la presenza di Valentino Rossi.

Luca Marini e David Fumanelli
Luca Marini e David Fumanelli (foto Instagram)

La 12 Ore del Golfo 2022, giunta alla sua decima edizione, ha visto il trio formato da Luca Marini, Alessio Salucci e Davd Fumanelli salire sul podio e ottenere la seconda piazza nella categoria Pro-Am. Valentino Rossi nbon ha potuto partecipare a questa edizione, bloccato pochi giorni prima di partire per Abu Dhabi, in quanto costretto all’autoisolamento in base alle nuove normative che prevedono una quarantena per chi entra in contatto con un positivo al Covid-19 pur risultando negativo al tampone.

A tenere alto l’onore della squadra di Tavullia ci hanno pensato suo fratello Luca Marini, l’amico di una vita Alessio Uccio Salucci e l’ex pilota GT3 David Fumanelli. Proprio quest’ultimo si è rivelato trascinatore del gruppo alla guida della Ferrari 488 GT3 del team svizzero Kessel Racing, un bolide dotato di motore V8 da 3,9 litri di cilindrata e capace di sprigionare una potenza di circa 600 CV. La 12 Ore del Golfo è stata divisa in due manche di sei ore ciascuna con una pausa di quasi due ore.

Valentino Rossi, clamoroso colpo di scena: che disastro per il campione

Luca Marini sul podio di Abu Dhabi

Ad aprire le danza ci ha pensato Fumanelli, salito di buon mattino a bordo della Ferrari targata VR46 riuscendo a portare subito il team Kessel in seconda posizione. A seguire Salucci e Marini hanno perso qualche posizione gravitando tra il quarto e quinto posto, fino a quando Fumanelli è riuscito a risalire fino al podio provvisorio, ma Uccio ha terminato la prima sessione al quinto posto. Nella seconda manche di sei ore ci ha pensato ancora Fumanelli ad ottenere la zona podio, con Marini che nel finale è riuscito a consolidare la piazza, ottenendo il secondo piazzamento nella classe Pro-Am.

Ad aggiudicarsi la vittoria ci hanno pensato i favoriti e già vincitori dell’edizione 2021, Ben Barnicoat, Isa Al Khalifa e Martin Kodric, alla guida della Mercedes-AMG GT3 di 2 Seas Motorsport. Al secondo posto un’altra Mercedes-AMG GT3 del team SPS Automotive Performance guidata dal tridente formato da Valentin Pierburg, Dominik Baumann e Christoph Lenz.

Adesso Luca Marini potrà ritornare a Tavullia dopo questa prima uscita stagionale sulle quattro ruote. Per il fratello di Valentino Rossi riprenderà la preparazione invernale in vista dei test invernali in Malesia e Indonesia in programma a febbraio. Dalla stagione MotoGP 2022 Luca Marini avrà a disposizione una Ducati Desmosedici GP22 con caratteristiche ufficiali e sarà affiancato dal rookie e amico di allenamenti Marco Bezzecchi, che avrà tra le mani una GP21 con le ultime specifiche viste a Valencia lo scorso novembre.