Raikkonen, mazzata al circus: il finlandese non fa sconti alla F1

Kimi Raikkonen si è ritirato dalla F1 al termine del 2021. Il finlandese si può ora godere il meritato riposo, dopo una vita al massimo.

Raikkonen (GettyImages)
Raikkonen (GettyImages)

Il campione del mondo 2007 si è ritirato ufficialmente dalla F1. Kimi Raikkonen ha detto basta dopo venti anni esatti nel Circus, dove ha fatto innamorare tutti di lui grazie al suo carattere introverso, ma che regalava sempre chicche molto divertenti. Un personaggio talmente atipico, di pochissime parole, ha fatto parlare di sé in maniera molto più evidente rispetto ad altri suoi colleghi.

Attualmente, Iceman resta l’ultimo campione del mondo della Ferrari, avendo portato a casa il titolo ormai 15 anni fa. Oltre a quel meraviglioso 21 ottobre, Kimi ha avuto altri momenti straordinari nel corso della sua carriera, in cui ha dato prova del suo talento eccezionale. Le sue stagioni migliori sono probabilmente state il 2003 ed il 2005, quando combatteva con una McLaren in grande crisi di affidabilità.

Nel primo caso, si dovette arrendere alla Ferrari di Michael Schumacher per appena due lunghezze, mentre nel 2005 gli fu fatale il motore Mercedes. Le diverse rotture del propulsore non gli consentirono di terminare la rimonta sulla Renault di Fernando Alonso, che divenne così campione del mondo dopo un campionato tiratissimo.

La rivincita è arrivata due anni dopo, ed anche nei suoi anni in Lotus mise in mostra delle capacità strepitose, specialmente sul ritmo gara e nella gestione della gomma. Il ritorno in Ferrari non lo ha visto togliersi delle soddisfazioni enormi, essendo sempre stato trattato come secondo pilota dietro a Fernando Alonso e Sebastian Vettel. Tuttavia, le pole di Monaco 2017 e Monza 2018, unite al successo di Austin dello stesso anno restano impresse nella storia per tecnica e capacità di guida.

Kimi Raikkonen è un personaggio che mancherà moltissimo alla F1, e che difficilmente proseguirà la sua avventura nel motorsport in altre categorie. Subito dopo il ritiro, lo abbiamo visto tranquillamente vivere le proprie vacanze alle Maldive con la sua famiglia, ed è facile pensare che il finlandese sparirà del tutto dai paddock del Circus.

Leclerc, ecco dove ha festeggiato il Capodanno: resort da infarto (FOTO)

Raikkonen, bordata esagerata alla F1

Kimi Raikkonen ha detto molte volte di adorare le corse, di farlo per puro divertimento. Tuttavia, non ha mai gradito più di tanto il contorno, specialmente della F1. Recentemente, in un’intervista concessa a “GPFans“, il finnico ha lanciato una bella bordata contro il Circus, lamentandosi di alcune tematiche.

La F1 ha tolto molto tempo alla mia vita nel corso degli anni, ma non è mai stata la cosa più importante della mia vita. Ho sempre apprezzato più altri aspetti di quello che accade in F1“. Raikkonen ha parlato anche ad “Auto Motor und Sport“, rimarcando il suo pensiero critico.

Sono andato in pensione per permettermi di stare più tempo con la mia famiglia, una cosa che mi è mancata molto negli ultimi anni. Detesto i ritmi che sono stato costretto a rispettare per tutta la mia carriera. Onestamente, adesso non vedo l’ora di cominciare una nuova giornata, in cui non devo rispettare degli orari“.

F1, lutto terribile: il pilastro del circus ci ha lasciati nelle ultime ore

Paura di iniziare una vita diversa da quella delle corse? Assolutamente no, anzi, voglio farlo subito. La sto aspettando da tanto tempo. Molte persone mi dicono: “Se rimani a casa per sei mesi, i muri inizieranno a venirti addosso”. Amo stare a casa mia. Mi auguro di poter passare più tempo con la mia famiglia e fare le cose normali“.