Leclerc, ecco dove ha festeggiato il Capodanno: resort da infarto (FOTO)

Charles Leclerc si è goduto uno splendido capodanno in Messico, nella zona di Tulum. Il monegasco si rilassa in attesa del 2022.

Leclerc (GettyImages)
Leclerc (GettyImages)

Tempo di vacanze per i piloti di F1, che stanno ricaricando le batterie dopo una stagione devastante. Mentre il nuovo campione del mondo Max Verstappen trova relax a Miami, assieme alla fidanzata Kelly Piquet, Charles Leclerc si è spinto ancor di più in un luogo magico.

Il monegasco della Ferrari, che ha chiuso al settimo posto il mondiale 2021, ha deciso di raggiungere la località balneare di Tulum, in Messico, cittadina di circa 28 mila abitanti bagnata dall’Oceano Atlantico. Il centro abitato è situato nello Stato messicano di Quintana Roo, ed è situato sulla costa caraibica all’estremo sud della cosiddetta “Riviera maya”, una delle principali destinazioni turistiche internazionali. Per l’esattezza, si trova a 2 chilometri dalle rovine archeologiche della città maya di Tulum, da cui riceve il nome.

Leclerc ha mostrato, tramite una storia postata sul suo profilo Instagram, il resort da sogno in cui ha trascorso il Capodanno, chiamato “Hotel Max’Xanab Tulum”. Il luogo è una specie di paradiso terrestre, immerso nella natura e nel verde, dove la barriera corallina ed il colore delle acque rende tutto ancor più magico.

Michael Schumacher: il messaggio che fa ben sperare (FOTO)

Leclerc, vacanze in attesa della riscossa

Charles Leclerc ha bisogno di ricaricare le batterie, dopo una stagione che è stata, oggettivamente, molto complicata. Rispetto al 2020 è arrivato un podio in meno nonostante una monoposto nettamente più competitiva, e soprattutto è arrivata la “sconfitta” interna contro Carlos Sainz.

Lo spagnolo, a sopresa, ha portato a casa ben quattro podi, dimostrandosi molto regolare nel rendimento e praticamente infallibile quando c’era da incassare il bottino. Il terzo posto di Abu Dhabi, nell’ultimo appuntamento del mondiale, ne è stata una conferma. Dal lato puramente prestazionale, il monegasco è ovviamente una certezza, ed ha un talento che non ha nulla da invidiare ai primi della classe.

Leclerc ha fatto vedere delle cose eccezionali sin dal momento del suo debutto, avvenuto ad inizio 2018 con l’Alfa Romeo Racing. Al suo primo anno in Ferrari ha stampato ben sette pole position, risultando colui che aveva fatto meglio di tutti in qualifica nel campionato 2019, nonostante una monoposto inferiore alla Mercedes.

Nel 2020 sono arrivate altre prove maestose, pur con una vettura pessima tra le mani. Charles ha dimostrato che in alcune occasioni il talento del pilota può andare oltre i limiti della macchina, ma ci sono ancora degli aspetti da migliorare. Primo fra tutti, il tema degli errori. Dopo quattro anni nel Circus, di cui tre passati in Ferrari, il #16 continua a sbagliare troppo. Passino i difetti della monoposto, ma Charles sembra esagerare fin troppo in certe situazioni.

Ronnie Quintarelli a TMW: “Ferrari? Vedo gente messa lì a caso”

Evidentemente, su di lui c’è una pressione enorme, ed il fatto di non avere a disposizione un mezzo competitivo non lo aiuta. Il 2022 è quanto di meglio potesse esserci per cercare di ribaltare la situazione. Arriverà un nuovo regolamento, su cui la rossa ha investito tanto. Tra Charles e Maranello potrebbe riscoppiare l’amore, o viceversa, essere il canto del cigno.