Marc Marquez, 2021 difficile: la Honda vede il bicchiere mezzo pieno (VIDEO)

La stagione 2021 di Marc Marquez è stata costellata di alti e bassi. Ma in casa Honda restano ottimisti e guardano al bicchiere mezzo pieno.

Marc Marquez
Marc Marquez (getty images)

Marc Marquez ha chiuso un’altra stagione contrassegnata da infortuni. Ha saltato i primi due GP a causa dell’incidente rimediato a Jerez nel 2020, costatogli tre interventi in sala operatoria all’omero destro. Ha dato forfait anche agli ultimi due week-end di gara per la caduta in allenamento che ha provocato la diplopia di cui è ancora affetto. Ma nel mezzo ha incassato tre vittorie nonostante una condizione fisica ancora approssimativa, regalando un po’ di fiato alla Honda, in affanno dopo uno dei peggiori bienni della sua storia in classe regina.

Johann Zarco lo ha definito “Superman” e non ha tutti i torti. Nonostante una condizione fisica precaria è riuscito a ergersi come miglior pilota del suo marchio, nessuno come lui riesce a domare la RC213V, una moto incentrata soprattutto sulla frenata per esaltare il suo stile di guida. E anche il più esperto Pol Espargarò ha riscontrato difficoltà a tenere alto il nome della Casa giapponese. Nessuno come Marc Marquez, i vertici di HRC lo sanno molto bene e per questo attenderanno che possa ritornare quanto prima in pista.

Valentino Rossi torna in pista: programma e orari TV per rivederlo

Marc Marquez pronto per il ritorno

Nel suo ultimo post sui social Marquez ha sintetizzato il suo 2021 con un video in cui ha raccolto i momenti salienti della stagione ormai alle spalle. Da casa Honda commentano: “2021 difficile, ma ci siamo divertiti un po’”. Non sono mancati i momenti di entusiasmo che hanno fatto intravedere la luce in fondo al tunnel. A cominciare dai trionfi in Germania, Texas a Misano-2, oltre al podio di Aragon. Per l’intera stagione il fenomeno di Cervera ha contribuito all’evoluzione della moto, sfruttando i turni di libere anche per raccogliere dati utili e rimettersi in riga dopo un anno senza di lui.

Il prototipo che abbiamo intravisto nel test di Jerez è soprattutto frutto del suo lavoro e a febbraio, in Malesia, si attendono conferme. Difficile prevedere se Marc ci sarà, l’obiettivo primario è essere in griglia per il primo round in Qatar. Ma la sua partecipazione ad un test invernale si rivelerebbe fondamentale per mettere a segno gli ultimi accorgimenti tecnici. Nell’attesa in casa Honda incrociano le dita.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marc Márquez (@marcmarquez93)