“Il ritiro di Valentino Rossi non sarà definitivo”: la bomba del campione

Valentino Rossi all’ultima gara della sua carriera. L’ex pilota Alex Crivillé sostiene che non sarà un addio definitivo

Valentino Rossi all'ultima gara (Foto Getty Images)
Valentino Rossi all’ultima gara (Foto Getty Images)

Nello scorso GP a Portimao nei box della Ducati si è rivisto Casey Stoner. Un evento casuale o una presenza non episodica? Secondo l’ex pilota Alex Crivillé, a Borgo Panigale sono in corso i lavori per creare la moto imbattibile.

Come scrive Motosan la Ducati nel corso dell’anno ha mostrato debolezze con i suoi piloti. Durante la gara di Portimao, Casey Stoner ha visitato il box Ducati, e il suo lavoro è stato così positivo che i due piloti di punta del marchio gli hanno chiesto di diventare coach per il prossimo anno.

LEGGI ANCHE —> Stoner, qual è stato il suo rivale più forte? La risposta vi sorprenderà

Crivillé: “Avremo Valentino Rossi in MotoGP per molti anni”

Il pilota campione del mondo nella categoria 500 nel 1999 spiega che Pecco Bagnaia e Jack Miller hanno chiesto la presenza di Casey Stoner in squadra e la Ducati gliela offrirà. Forse, Casey Stoner lo prenderà in considerazione e lo valuterà. “Un pilota come Casey Stoner può dare molto perché lui, dal punto di vista del pilota, vede molto che un manager non può. Capisce molto di più di cosa ha bisogno un pilota o qual è il modo giusto per sviluppare un prototipo migliore”.

Domenica a Valencia sarà un momento speciale per tutti gli appassionati di MotoGP poiché Valentino Rossi correrà per l’ultima volta. Crivillé parla anche riguardo di questo evento dicendo che sarà un appuntamento unico per salutare un’icona del motociclismo e un supereroe del nostro sport, che tanto ci ha dato. “L’addio di Valentino Rossi non sarà definitivo perché sarà legato ai suoi progetti nel team MotoGP. Avremo Valentino Rossi in MotoGP per molti anni e i tifosi continueranno a goderselo, ma in modo diverso”.

Lo spagnolo conclude parlando dell’infortunio di Marc Marquez dicendo che questo infortunio non è più nuovo per lui e sa come affrontarlo. Questo è positivo per Marquez perché sa che dopo l’infortunio del 2011 si è ripreso bene. “Marc Marquez è un ragazzo molto coraggioso che si riprende rapidamente. Speriamo che vada tutto bene”.

Valentino Rossi all'ultima conferenza (Foto Getty Images)
Valentino Rossi all’ultima conferenza (Foto Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Marquez, Honda non lo rimpiazza a Valencia. Puig: “Marc è infastidito”