Cosa c’è che non va con Johann Zarco? Lo svela il suo boss

Johann Zarco ha subito un calo di prestazioni dopo la pausa estiva. Colpa dei problemi al braccio, ma non solo…

Francesco Guidotti (getty images)

Fino alla pausa estiva Johann Zarco sembrava un candidato alla corsa del titolo mondiale, poi dopo la seconda gara austriaca i risultati lo hanno fatto scivolare al 5° posto in classifica, a -8 punti dal compagno di marca Jack Miller. Quattro secondi posti in questa prima stagione con il team Pramac Racing e in sella ad una moto ufficiale, ma non tutto è girato nel verso giusto.

Problemi fisici e tecnici

Nelle ultime quattro gare ha racimolato appena 9 punti, soprattutto a causa di un problema al braccio che ha richiesto l’intervento chirurgico tra i week-end di Misano-1 e Austin. Ma il team manager Francesco Guidotti analizza più a fondo la questione, ammettendo che il problema al braccio non è la sola causa dei problemi di Johann Zarco. “Anche in alcune gare della prima parte di stagione ha sofferto per il braccio, ma non è stato l’unico motivo della sua scarsa prestazione. Penso che in alcune occasioni non siamo riusciti ad eliminare i problemi alla moto, al posteriore, con il pompaggio, che lo ostacolavano a causa dello stile di guida di Johann – spiega Guidotti come riportato da Paddock-GP -. I problemi al retrotreno hanno aggravato i problemi al braccio, quindi direi che il 50% dei motivi sono legati al braccio e il 50% ai problemi del retrotreno”.

A partire da questo fine settimana le condizioni fisiche del pilota francese dovrebbero essere migliori e potrebbe puntare ad una buona gara a Misano-2. “Non dobbiamo dimenticare che nella prima parte di stagione abbiamo anche beneficiato degli alti e bassi di alcuni avversari. Tuttavia, la stagione è stata positiva sotto molti aspetti e ora l’obiettivo di tutta la squadra è finire meglio di come abbiamo iniziato. Misano potrebbe essere un buon circuito per Johann. A Portimao all’inizio del campionato andava forte e lottava per il podio. Valencia non è mai stato un grande circuito per noi, ma Jack ha fatto una buona gara l’anno scorso – ha concluso Guidotti -. Speriamo di fare bene in tutti e tre i Gran Premi”.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi, la riconoscenza di Nieto: “Dobbiamo ringraziarlo tutti”

Johann Zarco (getty images)