Ad Hamilton è andata di lusso: “Verstappen gli avrebbe dato un pugno”

Tra Lewis Hamilton e Max Verstappen sarebbe potuta finire a pugni: un ex pilota di Formula 1 ipotizza la lite scampata tra i duellanti iridati

Lewis Hamilton e Max Verstappen
Lewis Hamilton e Max Verstappen (Foto Andy Hone – Pool/Getty Images/Red Bull)

È una lotta senza esclusione di colpi, quella che sta tenendo banco per la conquista del campionato del mondo 2021 di Formula 1. Max Verstappen e Lewis Hamilton se le stanno dando di santa ragione, in pista e davanti ai microfoni dei giornalisti.

Non si sono certamente risparmiati le stoccate reciproche, i giochi psicologici e anche le concretissime ruotate che si sono rifilati in più di un’occasione durante le gare. E proprio una di queste volte il confronto sarebbe potuto andare a finire decisamente peggio, addirittura con una vera e propria scazzottata tra i due sfidanti per l’iride.

Almeno, ne è convinto un osservatore attento ed esperto come Timo Glock, a sua volta ex pilota della massima serie automobilistica. Il tedesco ha fatto riferimento in particolare all’episodio di Monza, quando lo scontro tra i due litiganti ha messo fuori gioco entrambi dal Gran Premio.

La versione di Glock su Verstappen e Hamilton

Ecco, proprio quella volta Max Verstappen avrebbe potuto reagire in modo molto più violento, se avesse mantenuto quel suo carattere da testa calda che lo contraddistingueva solo fino a qualche anno fa. Ma Glock mette invece in luce come l’olandese della Red Bull abbia lavorato molto sulla propria maturazione, raggiungendo un grado molto superiore di tranquillità, di controllo e di freddezza, che si sono viste proprio nei momenti clou di questa stagione.

Verstappen ha compiuto un salto di qualità enorme a livello di compostezza e calma nel gestire situazioni cariche di tensione”, ha sottolineato Timo ai microfoni della testata sportiva teutonica Sport1. “Due anni fa, in una situazione come l’incidente di Monza, probabilmente avrebbe alzato la visiera di Lewis e gli avrebbe dato un pugno”.

Dunque è andata bene a Hamilton, che se l’è cavata senza un graffio. Lui che, dal canto suo, non ha certamente bisogno di migliorare sul fronte della compostezza: “Lewis sa molto bene come comportarsi per emanare un’aura di calma e tranquillità”, conclude Glock.

Timo Glock
Timo Glock (Foto Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Sainz svela il retroscena: “Ho firmato per la Ferrari in pigiama”