Bollo auto, arriva il condono: ecco chi non dovrà pagare

Si parla di bollo auto cancellato dal governo Draghi, ma si tratta di una fake news. Però a breve scatto un condono per famiglie e aziende.

(getty images)

Da qualche settimana sul web gira notizia di una possibile abolizione del bollo auto, ma è solo stata creata confusione. La tassa di proprietà sui veicoli, ahimé, non è stata cancellata dal governo Draghi. Invece è stata varata una legge che entrerà in vigore dal 31 ottobre ed esenterà alcuni cittadini dal pagare il bollo auto del passato.

Precisamente si tratta di un condono che stralcia tutti i debiti con la pubblica amministrazione accumulati tra il 2000 e il 2010 a determinate condizioni. Ma non riguarderà tutti i cittadini. Innanzitutto l’entità del debito non deve superare i 5.000 euro, inclusi interessi e multe accumulati negli anni. Il secondo è che il contribuente o l’impresa non abbia fatturato o guadagnato più di 30.000 euro lordi annui nell’anno fiscale 2019.

Dal momento che il condono vale per tutti i debiti contratti con la pubblica amministrazione, interesserà anche il bollo auto. Lo stralcio avverrà il 31 ottobre senza che il contribuente debba richiedere nulla. Lo stralcio è stato deciso per una questione economica. Infatti riscuotere le cartelle esattoria costa molto sia a livello di denaro che di tempo e risorse umane, un fardello che l’Agenzia delle Entrate vuole risparmiare.

In altre parole allo Stato costa di più andare a riscuotere questi debiti, più di quanto i debiti stessi valgano, da qui la scelta del condono. In questo modo si viene anche incontro alle famiglie e alle aziende con piccoli debiti che vedono azzerare la sanzione pecuniaria senza battere ciglio.

Traffico in autostrada
(foto Pixabay)