Giovinazzi disobbedisce alla Alfa Romeo, è in arrivo il divorzio?

Tensione tra Giovinazzi e l’Alfa Romeo dopo il Gran Premio di Turchia. Il box: “Il piano era quello di lasciare la posizione a Raikkonen”

Giovinazzi alla terza stagione in Alfa Romeo (Foto Getty Images)

Dopo tre anni sembrerebbe ai titoli di coda l’avventura di Antonio Giovinazzi con la scuderia meneghina dell’Alfa Romeo. Dopo il Gran Premio di Turchia gli animi tra il pilota e il box appaiono ancora più tesi. Ora il team principal del Biscione, Frederic Vasseur, pare abbia chiuso le porte al numero 99 e sia in cerca di un altro pilota da affiancare a Valtteri Bottas dalla stagione 2022.

Dopo la bandiera a scacchi all’Istanbul Park, il pilota italiano domanda al team radio: “Perché non mi avete detto di spingere a tutta in curva 8?“. La mancata comunicazione tra il pugliese e il box ha precluso il suo ingresso in zona punti, ma l’Alfa Romeo non ci sta e tramite il responsabile degli ingegneri di pista Xevi Pujolar se la prende con il proprio pilota: “Al 52esimo giro abbiamo detto ad Antonio di scambiarsi la posizione con Kimi, perché era più lento. Il piano era quello di lasciare la posizione a Raikkonen, poi avremmo cambiato di nuovo. Antonio non l’ha ceduta”.

LEGGI ANCHE —> Raikkonen sbotta con la Alfa Romeo: “Non riuscite a fare le cose più facili”

Alfa Romeo, le accuse di insubordinazione a Giovinazzi

L’ingegnere rincara la dose: “A metà di quel giro gli è stato ripetuto di cedere la posizione perché Kimi era circa un secondo più veloce, ma non l’ha fatto, voleva stare davanti. In quei giri potenzialmente avremmo potuto essere più veloci con Kimi. E poi avremmo avuto un giro in più per raggiungere Ocon“.

Pujolar conclude: “Per la squadra, non è stato l’ideale. Non ho capito bene perché non abbiamo potuto scambiare le posizioni, eravamo sempre in tempo a cambiare di nuovo se non andava bene. Per noi è importante raggiungere la zona punti e il ritmo di Kimi era ottimo in quel momento“. Insomma, un’accusa bella e buona avanzata dalla Alfa Romeo a Giovinazzi: quella di non aver obbedito ad un preciso ordine di scuderia. E ormai il pilota di Martina Franca e il suo team sono sempre più ai ferri corti.

Giovinazzi durante il GP di Turchia (Foto Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Il boss Alfa Romeo avvisa Giovinazzi: “Ha solo una chance”