Mercato auto, crollo a settembre: il governo deve intervenire

Il mercato auto in Italia subisce un forte crollo nel mese di settembre. Le associazioni di categoria chiedono un urgente intervento del Governo.

Concessionario auto (getty images)

Il mercato auto in Italia subisce un forte crollo nel mese di settembre scendendo del 32,7% rispetto al settembre 2020. Cifre da prendere con le pinze, bisogna considerare che nei primi nove mesi di quest’anno sono state vendute 1.165.491 unità, in crescita del 20,6% sull’analogo periodo dell’anno precedente. Ma il crollo settembrino resta sotto la lente di ingrandimento degli analisti.

Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, sottolinea come il dato sia allarmante dopo la crisi scatenata dalla pandemia. E chiede interventi urgenti da parte del Governo prima che la situazione diventi preoccupante. “La causa del crollo è la crisi nelle forniture di microchip che è anch’essa legata alla pandemia. La stangata dei microchip insieme a quella della pandemia stanno determinando una situazione di assoluta emergenza per il comparto dell’auto. E’ dunque indispensabile che il governo assuma provvedimenti immediati a favore del settore in attesa di definire un piano organico per sostenere in maniera strutturale la difficile transizione verso l’auto elettrica”.

Gli incentivi a singhiozzo

Si lamentano incentivi a singhiozzo che non aiutano i consumatori all’acquisto di un’auto. Michele Crisci, presidente dell’Unrae, l’associazione che raduna i produttori esteri, chiede la convocazione del Tavolo Automotive. “Il governo dovrebbe far rientrare il finanziamento dell’Ecobonus all’interno di una strategia di lungo periodo per l’intero settore dell’automotive”, prima che il settore automotive subisca un pesante contraccolpo.

Anche Federauto, l’associazione che raggruppa i concessionari, parla con toni allarmanti, sottolineando come siamo ancora lontani dai livelli pre-pandemia. Secondo alcune stime a breve termine si prevede che alla fine del 2021 si conteranno 1.500.000 immatricolazioni: +8,5% sul 2020 e -21,8% rispetto al 2019.

Volkswagen Golf (getty images)