F1 GP Olanda, Prove Libere 2: tempi e classifica finale

Terminata pure la seconda sessione di libere dell’Olanda. Come al mattino, diverso il tempo perso a causa delle bandiere rosse. Ferrari in forma.

Charles Leclerc (©Ferrari Twitter)

Dopo aver dovuto rinunciare a buona parte del primo turno di prove a causa dell’incendio scoppiato sull’Aston Martin di Vettel, la F1 ha ripreso la sua attività a Zandvoort nel pomeriggio.

Con una temperatura di 20,5°C e spalti ancora più colmi di tifosi di Verstappen, con 5′ di ritardo è partita la sessione.
Come facilmente immaginabile nessun pilota ha perso tempo. Soltanto Sebastian ha dovuto pazientare al box in attesa che i suoi meccanici terminassero di riparare la sua AMR21.

1’11″353 per Bottas su soft.
Bandiera rossa! Hamilton riporta una perdita di potenza ed è costretto a parcheggiare a bordo pista.
Alla ripartenza, con 46′ ancora a diposizione Esteban Ocon sempre su morbide piazza un 1’11″074 e passa al comando.
Nikita Mazepin finisce nella ghiaia dopo aver perso il controllo della sua Haas. Bandiera rossa a poco meno di mezz’ora dalla fine.
A circa un quarto d’ora dalla chiusura, si riparte. Ancora una volta grande traffico sul tracciato.
Ferrari immediatamente competitiva, abbastanza in linea con quanto mostrato durante la brevissima mattinata. 1’10″902 per Charles Leclerc su medie. Finora buone nuove arrivano anche dall’Alfa Romeo, in zona top 10 con Giovinazzi.

Bandiera a scacchi!! Charles Leclerc chiude davanti al compagno di squadra Carlos Sainz e all’Alpine di Esteban Ocon. La sensazione è che entrambi i turni di oggi siano stati poco significativi a causa dei diversi problemi tecnici emersi su un layout old-style. Quarto posto per la Mercedes di Valtteri Bottas, quindi quinto a tre decimi l’eroe di casa Verstappen. Nono Antonio Giovinazzi, a precedere Vettel. Solamente 11° Ham. In Mercedes avranno parecchio da lavorare in serata.

(©F1 Twitter)