Dovizioso in Yamaha, Petrucci: “Deve ringraziare Vinales”

Petrucci ha espresso la propria opinione sul ritorno di Dovizioso in MotoGP in sella a una Yamaha. Vinales ha avuto un ruolo chiave.

Dovizioso Petrucci
Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (Getty Images)

Il futuro di Andrea Dovizioso sarà con Yamaha. Nell’immediato guiderà la M1 2019 di Franco Morbidelli nel team Petronas e l’anno prossimo disporrà di una moto ufficiale, sempre nella squadra satellite (che cambierà main sponsor).

Dopo aver respinto la corte dell’Aprilia, che lo aveva ingaggiato per alcuni test anche nella speranza di convincerlo a sposare il proprio progetto, il forlivese ha trovato un’altra soluzione per tornare a correre in MotoGP. Sicuramente il caso Maverick Vinales è stato determinante.

LEGGI ANCHE -> Joan Mir si unisce a Bagnaia: servono chiarimenti sulle gomme

MotoGP, Petrucci commenta il ritorno di Dovizioso

La sella che Dovizioso ha trovato l’avrebbe voluta Danilo Petrucci per il 2022. Il pilota ternano, però, rimarrà fuori dalla MotoGP e non approderà neppure nel Mondiale Superbike. Dovrebbe accettare la proposta di KTM per prepararsi a correre la Dakar.

Petrucci al termine del gran premio di Silverstone ha avuto modo di commentare l’annuncio del ritorno di Dovizioso in top class: «Sono contento per Andrea, torna sulla moto che voleva e con una autentica giocata da scacchi. Penso che debba ringraziare Vinales e il suo comportamento, perché altrimenti non credo che sarebbe successo. Comunque è tornato con la Yamaha e penso che farà bene».

Il pilota ternano, che è stato per due anni compagno di squadra di Dovizioso in Ducati, ritiene che sia stato fondamentale quando fatto da Vinales. Non ha torto, visto che lo spagnolo aveva un contratto fino al 2022 per correre col team ufficiale Yamaha. Se non ci fosse stata la rottura, Franco Morbidelli sarebbe rimasto nella squadra satellite anche l’anno prossimo e col ritiro di Valentino Rossi gli sarebbe stato affiancato un altro pilota probabilmente.

In tempi non sospetti Razlan Razali aveva dichiarato di non volere Dovizioso nel Sepang Racing Team. Ma con l’addio di Petronas e l’arrivo dello sponsor italiano WithU ha dovuto cambiare idea.

Andrea Dovizioso Danilo Petrucci
Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (Getty Images)