MotoGP, Cal Crutchlow: “Gli altri piloti sono troppo veloci”

Cal Crutchlow ha concluso all’ultimo posto la gara austriaca. Il britannico sembra in difficoltà a tenere il passo dei migliori.

Cal Crutchlow (getty images)

Cal Crutchlow ha sostituito Franco Morbidelli nel doppio round austriaco tagliando il traguardo in penultima e ultima posizione. Per la prima volta dopo l’addio alle corse il britannico è ritornato in pista e potrebbe farlo fino al termine della stagione qualora tra Maverick Vinales e Yamaha venisse annunciata la rottura totale.

In entrambe le occasioni si è ritrovato a duellare con l’ex amico e rivale Cal Crutchlow. “Non mi sono sentito male sulla moto, sono partito abbastanza bene ed ero nel gruppo, sono rimasto un po’ con Petrucci. Mi sentivo abbastanza a mio agio con il ritmo, le condizioni della pista non erano fantastiche perché faceva più caldo, come si vedeva dai tempi sul giro rispetto alla settimana precedente. Ma credo che abbiamo fatto un passo nella giusta direzione”, ha commentato Crutchlow al termine dell’ultimo Gran Premio. “Ma ho sbagliato, sono andato lontano in curva e ho perso un po’ il contatto con Danilo”.

Le difficoltà di Cal

L’ex pilota Honda ha riscontrato qualche problema con l’elettronica al momento di cambiare la mappatura ed ha speso alcuni giri prima di ritornare sui suoi passi. Nel momento in cui la pioggia è arrivata è rientrato ai box per cambiare moto con gomme rain. “Poiché l’asfalto era così caldo, non era abbastanza bagnato per le gomme da pioggia e non abbastanza asciutto per le slick È stata una gara davvero difficile, sono contento di aver tagliato il traguardo”.

A distanza di otto mesi dall’addio Cal Crutchlow riscontra qualche problema di troppo in sella alla Yamaha e a tenere il passo con il gruppo dei migliori. “Nel 2018 ero quarto e il mio ritmo questo fine settimana era probabilmente più veloce di allora, ma ero ultimo. Questa è la realtà di questo sport in questo momento. Il problema non è la mia velocità. Il problema è che gli altri sono troppo veloci. Quindi devi andare più piano. Ho avuto una brutta qualifica, ma ero solo mezzo decimo di secondo più lento rispetto allo scorso anno dopo sei anni sulla Honda”.

Cal Crutchlow (getty images)