F1 GP Ungheria, Qualifiche: tempi e classifica finale

Si è conclusa una sessione di qualifica dell’Ungheria che ha visto una bandiera rossa per la Ferrari e un pilota impossibilitato a parteciparvi.

Lewis Hamilton (©Mercedes)

Con una temperatura che sfiora i 30 °C, sono scattate le qualifiche sul circuito dell’Hungaroring.

Q1 – Le Aston Martin, l’Alpha Tauri di Yuki Tsunoda, la Haas di Nikita Mazepin e le Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi sono le prime a prendere la pista.

1’17″963 per Iceman, primo a fermare il cronometro.
Hamilton passa al comando, ma arriva Verstappen con un 1’16″214 come tutti su gomma soft.
Intanto nel box Haas si continua a lavorare alacremente sulla vettura di Schumacher, finito contro le barriere a pochi minuti dal termine delle FP3.

Brivido per Sainz che rischia di entrare in collisione con un’Alpha Tauri.

Intanto arriva la notizia che Schumi Jr. non parteciperà alla sessione. La sua partecipazione alla gara sarà decisa dalla FIA.
Minuti finali. Ottimo passo dell’Alfa Romeo, entrambe in zona Q2.
Bandiera a scacchi! Verstappen precede Hamilton e Bottas. Eliminati Russell e Tsunoda.

Q2 – Si ricomincia. Le Red Bull aprono le danze.

1’17″083 per Bottas, poi però arriva Ham che piazza un 1’16″553 su medie. Vettel è appena dietro con l’Aston Martin. A 7′ dalla fine errore di Sainz che si pianta nella ghiaia dopo aver impattato contro le barriere alla curva 14. Bandiera rossa!

Si riprende per gli ultimi minuti ed è immediatamente un trenino.

Bandiera a scacchi! Eliminate le due Alfa e Stroll e Ricciardo. Max Verstappen precede Norris su McLaren e Gasly su Alpha Tauri.

Q3 – Con una Ferrari in meno scatta la fase conclusiva delle qualifiche.

verstappen con un 1’15″984 si prende la prima posizione, ma immediatamente dopo arriva Bottas che migliora il crono di due decimi. 1’15″419 per Hamilton che segna la pole provvisoria. Leclerc non sembra in grado per entrare in top 3.
Bandiera a scacchi! Lewis Hamilton firma la sua partenza al palo numero 101. Alle sue spalle i soliti Valtteri Bottas e Max Verstappen. Settimo a oltre un secondo Charles Leclerc.

(©Red Bull Twitter)