Hamilton vuole far pace con Verstappen: “Tra me e lui dev’esserci rispetto”

Lewis Hamilton vuole abbassare il livello della tensione tra lui e Max Verstappen dopo l’incidente al Gran Premio di Silverstone

Max Verstappen stringe la mano a Lewis Hamilton al Gran Premio di Gran Bretagna di F1 2021 a Silverstone
Max Verstappen stringe la mano a Lewis Hamilton al Gran Premio di Gran Bretagna di F1 2021 a Silverstone (Foto Jiri Krenek/Mercedes)

Lewis Hamilton è pronto a voltare pagina. Nonostante le polemiche per la sua speronata a Max Verstappen nel Gran Premio di Gran Bretagna non accennino a placarsi, l’intenzione del campione del mondo in carica è quella di abbassare la tensione tra lui e il suo diretto rivale nella corsa al titolo iridato.

L’anglo-caraibico predica la necessità, sia per sé che per l’avversario, di apprendere la lezione da quanto accaduto e lottare in modo pulito d’ora in poi. “Vorrei pensare che da esperienze come queste, in genere, si possa crescere e imparare”, ha affermato. “Raramente un incidente di questo tipo è responsabilità al 100% di uno dei due piloti. Si tratta sempre di un concorso di colpa, perché sono in due ad essere coinvolti, perciò credo che entrambi abbiamo qualcosa da imparare”.

Hamilton insiste: “Anche colpa di Verstappen”

Il portacolori della Mercedes insiste di non ritenersi dunque totalmente colpevole dell’accaduto, puntando il dito anche contro il comportamento di Verstappen: “Direi che Max è probabilmente uno dei piloti più aggressivi che ci sono: questa è solo la mia opinione, anche se ovviamente fa un lavoro grandioso. Ma credo che dobbiamo davvero cercare di trovare il miglior equilibrio possibile in pista, mantenendo gli spazi e il rispetto reciproco, in modo da poter continuare a correre e a disputare buone gare senza scontrarci”.

Secondo lui, l’olandese è ancora giovane e ha molto margine per crescere: “Credo che si sia trattato di una battaglia normale. Come è ovvio, quando ero più giovane, ero molto più aggressivo, anche se non quanto Max. Guardandomi ora, sono molto cresciuto e so che le gare sono una maratona, non uno sprint. Quindi penso di aver migliorato il mio approccio alle corse. Ma siamo in battaglia e penso che quest’anno lui sia stato molto aggressivo. La maggior parte delle volte mi sono dovuto scansare per evitare incidenti con lui e poi lottare di nuovo nel prosieguo della gara”.

Il rottame della Red Bull di Max Verstappen dopo l'incidente con Lewis Hamilton al Gran Premio di Gran Bretagna di F1 2021 a Silverstone (Foto Twitter/F1)
Il rottame della Red Bull di Max Verstappen dopo l’incidente con Lewis Hamilton al Gran Premio di Gran Bretagna di F1 2021 a Silverstone (Foto Twitter/F1)

LEGGI ANCHE —> Papà Verstappen è arrabbiato e frustrato: “L’ingiustizia ha trionfato”