MXGP, ora Tony Cairoli rilancia: “Obiettivo un podio a settimana”

Tony Cairoli conquista la terza piazza in classifica MXGP a pari punti col secondo Herlings. L’assalto al titolo mondiale non è un sogno.

Tony Cairoli in Olanda

Un altro week-end tra alti e bassi per Tony Cairoli che però va a prendersi la terza posizione in classifica MXGP a pari punti con il secondo Jeffrey Herlings. Il campione del team KTM Red Bull Factory Racing, sulla pista insidiosa di Oss (Olanda), ottiene l’ottavo posto in gara 1 e la vittoria in gara 2, che gli permette di chiudere il week-end sul secondo gradino del podio.

Terzo al termine delle prove libere, Antonio Cairoli ha faticato a trovare un giro perfetto nella sessione cronometrata, chiusa col nono tempo. Nella prima manche ha faticato nelle prime fasi, ma giro dopo giro è risalito fino al 7° posto e, mentre provava a guadagnare un’altra posizione, è scivolato all’ultima tornata e si è dovuto accontentate dell’8° posto. Anche nel secondo round la partenza non è stata facile, ma stavolta Antonio Cairoli riesce a recuperare diverse posizioni in partenza e si piazza 4°. Negli ultimissimi giri supera il compagno di squadra Jorge Prado e mette nel mirino Tim Gajser, riuscendo a sorpassarlo all’ultimo passaggio e a chiudere al comando dopo i 16 giri di gara.

Cairoli va a prendersi il terzo posto in classifica piloti a pari punti col secondo Jeffrey Herlings. E tra sette giorni si ritornerà in pista per il terzo appuntamento stagionale, stavolta sul duro terreno del GP della Repubblica Ceca. “Sono contento del risultato complessivo ma non tanto della prima manche. So di avere le capacità e la forma fisica per fare meglio dell’ottavo posto ma ho commesso un errore e ho fatto una brutta partenza. Le partenze oggi non sono state eccezionali e questa è la parte negativa, ma la seconda manche è stata davvero buona e sono contento di come sono riuscito a recuperare sulla testa della corsa. Un podio a ogni settimana è il nostro obiettivo e avevo un po’ paura che l’ottavo posto della prima manche rendesse le cose difficili – ha concluso il nove volte campione del mondo -. Ma alla fine siamo arrivati secondi”.

Tony Cairoli in Olanda