Povero Vettel, così lo prende in giro anche la sua stessa squadra (VIDEO)

Al suo arrivo nel paddock del Gran Premio d’Austria, Sebastian Vettel ha subìto una presa in giro da parte della sua Aston Martin

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Un brutto scherzo quello che ha organizzato la Aston Martin ai danni di Sebastian Vettel, prendendo in giro senza pietà il suo pilota ieri, all’arrivo nel paddock del Red Bull Ring dove questo weekend è in programma il Gran Premio d’Austria.

Non appena ha fatto il suo ingresso nel box della sua scuderia, infatti, l’ex pilota della Ferrari ha trovato ad attenderlo il suo casco, posizionato come al solito nell’angolo del garage, ma circondato da una serie di bandiere inglesi e dal cartello con l’inequivocabile scritta “2-0”.

Un evidente sfottò dei suoi uomini, quasi tutti inglesi come del resto lo è la squadra in verde, nei confronti del loro portacolori tedesco per la recente sconfitta patita dalla sua Germania proprio per mano dell’Inghilterra negli ottavi di finale dei campionati europei di calcio, martedì scorso.

La Germania di Vettel battuta dall’Inghilterra della Aston Martin

Vettel l’ha presa sportivamente: si è fatto una risata, ha preso in mano una delle bandierine inglesi e l’ha sventolata per qualche istante. Non riuscendo però proprio a trattenersi alla fine dal gettarla per terra, con un simpatico gesto di finta stizza.

Sebastian, del resto, è notoriamente un grande appassionato di calcio: oltre a tifare per la sua nazionale sostiene i colori dell’Eintracht Francoforte e in passato ha rivelato come nel suo tempo libero ami seguire in televisione le partite della Bundesliga, della Premier League e della Champions League. Di sicuro non si sarà divertito, però, ad assistere alla sconfitta dei suoi connazionali, affondati da due gol di Raheem Sterling e di Harry Kane

Sebastian Vettel sulla Aston Martin al Gran Premio del Portogallo di F1 2021 a Portimao
Sebastian Vettel sulla Aston Martin al Gran Premio del Portogallo di F1 2021 a Portimao (Foto Peter Fox/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Sebastian Vettel, che permaloso: “L’ho criticato, ora non mi parla più”