Poggiali dice la sua su Valentino Rossi: “La cosa più importante è una”

L’ex due volte campione del mondo Manuel Poggiali dà una valutazione chiara del presente e del futuro di Valentino Rossi

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Dorna)

La scelta che si pone di fronte a Valentino Rossi, in questo snodo cruciale della sua carriera, è difficile: appendere il casco al chiodo oppure proseguire la sua già lunga e impareggiabile avventura agonistica nel Motomondiale.

In tanti, in questo periodo, provano a leggergli nella mente, ad ipotizzare che cosa il Dottore possa avere in animo di fare, o semplicemente a dargli i propri consigli in buona fede.

Ma c’è un grande campione del passato, Manuel Poggiali, già due volte iridato, che invece si sottrae a questo coro e dà un punto di vista differente: “Sarò molto onesto, credo che la cosa più importante sia che lui scelga con la sua testa”, è la versione del sanmarinese ai microfoni di MowMag.

Poggiali parla di Valentino Rossi e del suo futuro

Naturalmente anche Poggiali non è felice, come del resto non lo è lo stesso diretto interessato e nemmeno i tantissimi appassionati che vanta in giro per il mondo, di assistere all’attuale crisi di rendimento e di risultati che attanaglia il nove volte campione del mondo.

Ma Manuel confida nelle capacità del fenomeno di Tavullia di prendere la decisione giusta per il suo futuro. Qualunque sarà: “Ovviamente adesso i risultati non soddisfano lui, ma neanche i suoi tifosi ed il motociclismo in generale se pensiamo a tutto quello che ci ha regalato Valentino fino a ieri. Penso però che la scelta spetti a lui e che vada comunque rispettata”.

Già, il rispetto. Proprio questo è il sentimento principale che Poggiali predica nei confronti di questo grandissimo personaggio del motociclismo: “Non va dimenticato che Valentino Rossi sta dando davvero tanto al motociclismo e per questo non possiamo mai mancargli di rispetto”, conclude.

Manuel Poggiali
Manuel Poggiali (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi, vietato ritirarsi: la mossa che lo costringe a continuare