Reggiani perde le speranze in Valentino Rossi: “È l’ombra di se stesso”

Loris Reggiani sconsolato dopo le ultime prestazioni di Valentino Rossi: “Se è andata così, vuol dire che è veramente dura”

Valentino Rossi sulla griglia di partenza del Gran Premio di Catalogna di MotoGP 2021 a Barcellona
Valentino Rossi sulla griglia di partenza del Gran Premio di Catalogna di MotoGP 2021 a Barcellona (Foto Dorna)

È un Loris Reggiani sconsolato quello che commenta la situazione critica in cui versa Valentino Rossi in questa stagione di MotoGP. L’ex pilota del Motomondiale ed ex commentatore televisivo sembra aver perso ogni speranza in una possibilità di riscatto del Dottore.

“Non c’è più di tanto da dire”, commenta ai microfoni del Corriere dello Sport. “Sono convinto che non sia più il vero Rossi, è un po’ l’ombra di se stesso. Però è altrettanto vero che, se trova una moto ufficiale e ha voglia di correre, è giusto che lo faccia”.

In particolare Reggiani si aspettava di più dal fenomeno di Tavullia nelle scorse due gare, che si svolgevano su piste tradizionalmente amiche. Il fatto che anche questi ultimi due appuntamenti si siano conclusi con risultati non all’altezza certifica il declino ormai apparentemente irreversibile del nove volte campione del mondo.

“Valentino doveva primeggiare, o lottare per le posizioni importanti, al Mugello e a Barcellona, due circuiti storici per lui”, prosegue Loris. “Se non l’abbiamo visto nemmeno lì, vuol dire che è veramente dura”.

Reggiani punta su Bagnaia e Morbidelli

Le aspettative dell’Italia del motociclismo sono dunque affidate alla giovane generazione: “Siamo tutti con le dita incrociate ad aspettare Bagnaia e Morbidelli“.

Pecco deve ancora ambientarsi al meglio nella squadra ufficiale Ducati: “Sono abbastanza fiducioso, spero si riprenda presto. L’anno scorso era partito molto bene, poi si è perso. Spero non faccia la stessa cosa. Sono convinto che abbia le potenzialità per fare decisamente bene, meglio di Jack Miller e spero anche di Johann Zarco, ma deve trovare il bandolo della matassa”.

Morbido, invece, è reduce da un fine settimana “strano” al Montmelò, come lo definisce Reggiani: “Era partito così bene venerdì che ero convinto potesse stare davanti. L’avevo messo secondo nel mio pronostico, dietro a Quartararo, e avevo anche pensato potesse vincere”.

LEGGI ANCHE —> Lucchinelli torna ad affondare su Valentino Rossi: le parole fanno discutere

Pecco Bagnaia in pista nel Gran Premio di Catalogna di MotoGP 2021 a Barcellona (Foto Ducati)