Verstappen punge Hamilton: “È diventato più vulnerabile”

Il duello Verstappen – Hamilton prosegue anche dopo il GP di Baku con l’olandese che punzecchia l’inglese per l’errore nel finale.

(©Mercedes Twitter)

Il weekend dell’Azerbaijan si è concluso nel peggior modo possibile per entrambi. Convinti di darsi battaglia fino alla fine per la vittoria, Verstappen ed Hamilton si sono trovati accomunati da uno zero in casella che ha comunque premiato il pilota Red Bull, oggi ancora in vetta alla generale con 105 punti contro i 101 del rivale della Mercedes.

Ed è proprio a lui che Max ha pensato appena digerito l’incidente a pochi giri dalla bandiera a scacchi che lo ha privato del meritato successo.

“Tutti possono commettere degli errori quando sono sotto pressione. Anche a me è capitato”, ha attaccato quasi difendendo il sette volte iridato, per l’incredibile svarione dopo il restart seguito alla bandiera rossa sventolata proprio per l’uscita del #33.

“Fondamentalmente Lewis si trova in una situazione differente rispetto a prima quando il compagno di squadra era l’unico avversario”, ha quindi corretto il tiro lanciando una frecciata al britannico, innervosito dalla presenza di tanti competitor agguerriti. “Per la prima volta in questa stagione sta affrontando piloti di altri team che è una cosa completamente differente”.

E come dare torto al figlio d’arte. Sembrano ormai lontane anni luce le parole del boss di Stoccarda Toto Wolff che, stanco di vedere le sue due Frecce Nere monopolizzare i podi, reclamava un po’ di concorrenza in più. Aria fritta verrebbe da dire, visto che non appena la scuderia tedesca ha dovuto faticare più della norma, è andata completamente in tilt, perdendo la lucidità che l’aveva sempre contraddistinta.

“Nel complesso noi facciamo sbagli meno gravi, anche se forse dal loro punto di vista è diverso. Personalmente mi fido al 99,9% della mia equipe e del fatto che ad esempio al pit stop saranno velocissimi”, ha poi concluso con un’altra bordata ai teutonici che, a Baku, prima del patatrac, ha contribuito a rovinare la corsa di Ham con un cambio gomme piuttosto lento.

Max Verstappen (©Getty Images)

Chiara Rainis