Zarco stacca il miglior tempo del venerdì: “Ma il merito è di un altro pilota”

Johann Zarco è il più veloce nelle prove libere del GP di Catalogna a Barcellona, ma ammette che non è stata solo farina del suo sacco

Johann Zarco davanti a Fabio Quartararo
Johann Zarco davanti a Fabio Quartararo (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Primo, ma non (solo) per merito suo. Johann Zarco festeggia la testa della classifica delle prove libere del venerdì al Gran Premio di Catalogna. Ma dimostra anche una certa umiltà, riconoscendo che se è riuscito ad ottenere questo risultato è stato grazie alla scia del suo connazionale Fabio Quartararo, che invece si è fermato al terzo posto finale.

“È stata una buona giornata”, commenta. “A partire da Le Mans sono riuscito a trovare un buon feeling con la Ducati, una base di partenza che mi permette di andare subito forte. Poi, negli ultimi due giri, ho seguito Quartararo e credo che questo mi abbia aiutato un bel po’ ad entrare nei primi tre. È stato interessante vederlo. I miei ultimi due giri sono stati ottimi, sono riuscito a sfruttare i punti di forza, ma anche quelli deboli, della Desmosedici“.

Zarco comanda la pattuglia Ducati contro la Yamaha

Anche a Barcellona sembra che il duello per la vittoria finale sia ristretto tra la Ducati e la Yamaha. “La moto ha un gran potenziale, ma non è sempre facile sfruttarlo”, conferma Zarco. “Noi andiamo forte nel primo settore, dove c’è il lungo rettilineo e una bella staccata, mentre la Yamaha ha un vantaggio nelle parti dove si sta per molto tempo in piega, fanno più strada di noi. Devo ancora migliorare nei curvoni veloci”.

Il Montmelò ha poi alcune caratteristiche che mettono non poco in difficoltà i piloti, come la mancanza di grip: “È vero che io vado bene quando c’è poca aderenza, ma qui la situazione è un po’ strana”, chiarisce Johann. “Però è vero che, in quelle condizioni, fatico di meno rispetto ai miei compagni di marca”.

Con un inizio così, però, sembrano esserci tutti i presupposti per un Gran Premio positivo, sia per il francese che per la Rossa di Borgo Panigale in generale: “Qui, rispetto al Mugello, possiamo conservare di più le forze ed essere più competitivi in gara. Ho tutte le carte in regola per poter fare molto bene”.

LEGGI ANCHE —> Barcellona è una pista Yamaha o Ducati? Fabio Quartararo fa chiarezza

Johann Zarco
Johann Zarco (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)