“Sì, ho paura”: Valentino Rossi confessa che cosa lo spaventa davvero

Anche i campioni di MotoGP conoscono la paura. Valentino Rossi ammette candidamente di provarla di fronte ad una prospettiva

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)

Sembra quasi incredibile. Eppure anche un campione di motociclismo, che da oltre un quarto di secolo corre nel Motomondiale, superando i trecento chilometri all’ora, rischiando cadute, accumulando anche infortuni, addirittura mettendo in gioco la propria stessa vita per andare sempre più forte, conosce il sentimento della paura.

Lo ha ammesso candidamente Valentino Rossi, svelando dietro alla sua immagine pubblica sempre molto guascona e divertente anche una dimensione umana più fragile e intima che non sempre, nel corso della sua carriera, ha avuto modo di mettere in mostra.

Valentino Rossi: “Al confronto smettere di fumare è stato facile”

L’ha usata esplicitamente, questa parola, quando è stato interrogato, nel corso di una lunga intervista, a proposito del suo ritiro che in molti ritengono imminente: “In questi anni ho avuto meno paura di smettere di fumare”, ha dichiarato ai microfoni della rivista specializzata Motorcycle News.

Una battuta, certo, ma che dimostra quanto la prospettiva di dire addio a quello che è stato non solo il suo lavoro, ma la sua vita, per così tanto tempo scateni in lui molti comprensibili timori. Questo, forse, è il salto più importante che il Dottore sarà chiamato a compiere nel suo prossimo futuro, quando dovrà, prima o poi, arrendersi all’inevitabile incedere dell’età e appendere il casco al chiodo.

Quanto fa paura concludere una carriera agonistica

A quel punto dovrà anche reinventarsi, cercare stimoli diversi da quelli di raggiungere prestazioni sempre più elevate e risultati sempre più vincenti in sella ad una MotoGP. E potrebbe non essere facile, anche per un fuoriclasse abituato alle imprese come è lui. Lo stesso nove volte iridato ne è ben consapevole.

“Penso che quando smetterò di correre sarà molto noioso”, confessa. “Adesso mi godo la vita da atleta, mi alleno ogni giorno per mantenere il mio stato di forma e avere un obiettivo. Forse quando smetterò dovrò trovare qualcosa che sia altrettanto importante per me”. Sarà un’altra gara, molto diversa, ma che Valentino Rossi sarà chiamato nuovamente a vincere.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi nel mirino delle critiche sui social network: lui risponde così

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)