Ferrari, ancora nessuna novità tecnica. Sainz: “Non ci saranno modifiche”

Nemmeno nel Gran Premio di Spagna, la gara di casa di Carlos Sainz, arriveranno aggiornamenti tecnici sulla Ferrari SF21

Carlos Sainz
Carlos Sainz (Foto Ferrari)

Nonostante la voglia, e anche la necessità, di migliorare le prestazioni viste in pista in questi primi Gran Premi della stagione 2021, nemmeno questo weekend sono in arrivo particolari novità tecniche sulla SF21.

A Portimao la Rossa ha sperimentato, nel corso delle prove libere del venerdì, un nuovo fondo vettura che però non è stato utilizzato in qualifica o in gara. E non verrà schierato nemmeno a Barcellona.

Ferrari, nessun ritocco sulla SF21 in Spagna

“Quel test serviva solo per confrontare i dati tra il simulatore e la galleria del vento”, ha spiegato Daniele Sparisci, corrispondente del Corriere della Sera, “ma non era inteso alla produzione”.

Qualche nuova componente sarà aggiunta al pacchetto nelle prossime gare: “Poi, come il resto dei team, la Ferrari concentrerà le sue risorse solo sulla nuova monoposto per il 2022″, prosegue Sparisci.

Le aspettative di Sainz per il suo GP di casa

Anche Carlos Sainz, che in questo fine settimana gioca in casa, non si aspetta dunque grandi stravolgimenti sulla sua macchina: “Se c’è un anno in cui tutto resterà stabile, è proprio questo”, ha previsto lo spagnolo. “I team non possono fare grandi salti a livello prestazionale, perché nel 2022 è previsto un cambiamento enorme, quindi bisognerà profondere il 90% degli sforzi su quello”.

Sottolinea comunque il madrileno: “Nonostante questo, si possono fare dei piccoli passi in avanti, come quello che ha fatto la Alpine. Dopo le prime due gare erano molto in ritardo e improvvisamente, a Portimao, avevano il miglior passo del centro gruppo. Ma non ci saranno molti cambiamenti, questo è vero”.

Senza un grosso aiuto da parte della tecnica, dunque, sarà lo stesso Sainz a dover fare il salto di qualità a livello di guida: “Devo ancora integrarmi un po’, ma questo fa parte del processo di apprendimento”, spiega. “Mancano ancora venti gare e sto rispettando le scadenze con un progresso costante”.

LEGGI ANCHE —> Ferrari, il boss Mattia Binotto promuove Sainz e bacchetta Leclerc

Carlos Sainz
Carlos Sainz (Foto Ferrari)