Beltramo: “C’è una sola ragione per cui Valentino Rossi rimane in MotoGP”

Paolo Beltramo dà il suo parere sul vero motivo che spinge Valentino Rossi a prolungare la sua carriera in MotoGP

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)

Perché Valentino Rossi si intestardisce a voler mantenere, ostinatamente, il suo posto sulla griglia di partenza della MotoGP? Non può essere di certo per ottenere altri risultati di rilievo.

Del resto, un campione che ha già vinto nove titoli mondiali in carriera non ha più nulla da dimostrare. E non sono sicuramente i sedicesimi posti o le cadute, quelli che ha accumulato nelle ultime due tappe del Motomondiale, ad arricchire il suo sconfinato e impareggiabile palmares. Anzi, semmai possono rischiare di chiudere in bruttezza una storia che non doveva finire così.

L’impressione di Paolo Beltramo su Valentino Rossi

Non può essere nemmeno per una semplice questione economica, visto che di soldi, nel corso degli anni, il Dottore ne ha già accumulati più che a sufficienza. No, la vera ragione deve essere un’altra, e a provare ad ipotizzarla ci ha pensato uno che il fenomeno di Tavullia lo conosce bene: Paolo Beltramo.

Lo storico inviato ai box del massimo campionato motociclistico, oggi opinionista di Sky Sport, ha infatti commentato come sempre l’esito del Gran Premio del Portogallo di domenica, soffermandosi come è ovvio anche su Vale. “In Petronas altri piloti dai risultati opposti”, ha scritto, “Franco Morbidelli lotta e chiude quarto dopo una buona gara e nonostante la moto inferiore, Valentino Rossi invece finisce per terra mentre lottava per entrare nei dieci”.

Anche Paolone sembra nutrire qualche perplessità in merito alla piega che sta prendendo questa avventura di Rossi in Petronas: “Alla fine Vale dice di aver forse scoperto qualcosa di positivo. Il dubbio che la gigante gialla si stia trasformando in una nana bianca o in un buco nero sono sempre più forti, ma spesso il cosmo regala incertezze e novità”.

Ma resiste comunque una scintilla che continua a tenere accesa la passione del numero 46 per le corse in moto: “A mio modo di vedere il motivo per cui Rossi continua è lo stesso per cui piangeva Marquez“, conclude Beltramo, “è troppo bello l’universo della MotoGP“.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi, nessuna crisi: i boss del suo team svelano il vero obiettivo

Paolo Beltramo
Paolo Beltramo (Foto Getty Images)