Robert Kubica torna sul gradino più alto del podio: “È stato tutto facile”

Robert Kubica conquista il successo alla sua prima gara nel campionato europeo dedicato ai prototipi, sul circuito di Barcellona

Robert Kubica
Robert Kubica (Foto HAMAD I MOHAMMED/POOL/AFP via Getty Images)

Prima gara e prima vittoria. Robert Kubica esordisce nella European Le Mans Series cogliendo il successo in classe Lmp2, al volante della Oreca 07 del team Wrt che condivide con Louis Deletraz, ex pilota di Formula 2, e Yifei Ye.

Non si trattava dell’esordio assoluto per il polacco nel mondo dei prototipi, visto che aveva già partecipato a gennaio alla 24 Ore di Daytona con il team High Class Racing. Ma, per quanto riguarda la sua partecipazione al campionato continentale, si trattava invece del debutto, in occasione della prima gara stagionale a Barcellona.

Ed è stata una gara in cui è andato tutto piuttosto liscio: il polacco ha ereditato il volante della vettura negli ultimi quarantacinque minuti, quando il suo compagno di equipaggio Deletraz aveva già preso il comando e costruito un ampio margine, e si è limitato a controllare il vantaggio sulla Oreca del team Panis Racing, guidata da Will Stevens, Gabriel Aubry e Julien Canal, giunta al traguardo alle sue spalle di 22 secondi.

Kubica, un successo in scioltezza

“Ad essere onesto, non mi aspettavo che fosse tutto così facile”, sorride l’ex pilota di Formula 1. “Quando hai un margine così grande devi solo cercare di portare la vettura alla bandiera a scacchi. Non avevo interesse a spingere, ho guidato solo in sicurezza, cercando di conservare il più possibile le gomme nel caso di una safety car o di un imprevisto”.

Kubica si è congratulato anche con la sua squadra per l’ottima preparazione: “Ad essere onesto, è merito dell’ottimo lavoro svolto dal team prima di questo weekend. Il progetto è partito molto tardi e la squadra ha lavorato sodo. Le ultime settimane non sono state facili, ma ci siamo preparati bene per questa prima gara. La vittoria non si costruisce solo alla domenica, ma con ampio anticipo”.

Robert Kubica