“Valentino Rossi non è in crisi, gli manca poco per vincere”: l’ex campione

Un ex campione del mondo difende Valentino Rossi: nonostante i risultati deludenti ottenuti in Qatar, il suo distacco dalla vetta è limitato

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Non sarà più il fuoriclasse assoluto capace di dominare la MotoGP per tante stagioni consecutive. Eppure Valentino Rossi, dall’alto dei suoi nove titoli iridati che lo rendono il pilota più vincente attualmente presente sulla griglia di partenza, continua a far parlare di sé. Ad attirare l’attenzione di tifosi, giornalisti ed addetti ai lavori.

Sia quando il suo rendimento è elevato, sia in questo periodo che i risultati stentano ad arrivare, il Dottore divide pubblico e critica. E così, nei giorni scorsi, non sono mancate le opinioni più contrastanti: da chi ritiene che abbia ormai fatto il suo tempo e si debba rassegnare al prossimo ritiro, a chi invece si aspetta da lui un prossimo riscatto.

Franco Uncini difende Valentino Rossi

A questa seconda scuola di pensiero si iscrive Franco Uncini, campione del mondo in classe 500 nel 1982, e attuale responsabile della sicurezza per la Federazione internazionale dell’automobile. Secondo l’ex pilota italiano, guai a parlare di crisi per il fenomeno di Tavullia.

“Aspetterei a definirla tale”, ha dichiarato ai microfoni del sito specializzato Mowmag. “Valentino è sempre competitivo. È vero che alla seconda gara in Qatar è arrivato sedicesimo, ma a quindici secondi. Il che significa poco più di sei decimi al giro sui ventidue giri della gara. Quindi niente. Da lì a vincere manca poco e non mi sorprenderei di vederlo sul primo gradino del podio durante la stagione”.

Insomma, Uncini si aspetta addirittura una vittoria da parte di Valentino Rossi nel corso di questo campionato 2021 che ha appena preso il via. Quanto al momento di appendere il casco al chiodo, può ancora aspettare. “È una cosa che devi sentire dentro”, spiega Franco. “Senza una forte motivazione non riesci a dire basta perché l’ambiente delle corse è come le sabbie mobili. Quando sei dentro, non riesci a venirne fuori. Quando non te la senti più e riesci ad allineare il cuore e la testa, allora puoi arrivare a prendere la decisione di smettere”.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi e Morbidelli a caccia della prima rivincita a Portimao

Franco Uncini
Franco Uncini (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)