MotoGP, Valentino Rossi: “Proviamo a cambiare stile di guida”

Valentino Rossi a Portimao ricomincia dalle buone sensazioni della domenica di gara. I dati di Maverick Vinales e Fabio Quartararo poco utili.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

Valentino Rossi arriva a Portimao per cancellare il brutto inizio di campionato a Losail. L’approdo in Europa offre nuovi stimoli e soprattutto un diverso layout da affrontare per la sua Yamaha M1 che ha lamentato sin troppi problemi di grip al posteriore. Il 42enne di Tavullia deve proseguire il suo lavoro sui dettagli tecnici e lo stile di guida, seguendo i consigli deli ingegneri. “Domenica siamo migliorati perché principalmente abbiamo cambiato qualcosa nell’elettronica, soprattutto per l’ingresso in curva. E mi sento meglio, ho migliorato il passo e sono riuscito a guidare in modo migliore”.

Le Yamaha del team factory hanno conquistato una vittoria ciascuna nelle prime due gare, ma guardare i dati di Vinales e Quartararo non ha un impatto decisivo imminente. “Quello che vediamo dai dati è che ogni pilota [Yamaha] ha il suo stile. È normale che siano tutti simili, ma diversi. Quindi proviamo a lavorare sulla moto, sul setting, sulle diverse parti, ma molto anche sullo stile di guida. Tutti gli ingegneri cercano di dare consigli importanti per migliorare il modo di frenare, il modo di girare e tutto il resto – ha sottolineato Valentino Rossi -. Ci proveremo anche questo fine settimana”.

Nel Gran Premio del Portogallo ritorna l’antico rivale Marc Marquez e sarà un avversario in più da battere per tutti. Saprà essere da subito competitivo? Neppure un veterano del suo calibro può dare una risposta: “C’è molta aspettativa perché tutti vogliono capire il suo livello, il suo feeling con il suo corpo. Ma penso che sia in ottima forma e penso che sarà forte da domani mattina”. Designare un favorito è praticamente impossibile, se non ricordando quanto successo lo scorso novembre sul tracciato di Portimao: “Nel 2020 Miguel Oliveira era assolutamente l’uomo da battere perché è partito dalla pole position e ha dominato la gara siglando anche con il giro più veloce. Quindi penso che sia il favorito numero uno”.

Leggi anche -> Marquez si è incrociato con Valentino Rossi: ecco cosa è successo

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)