Marquez è tornato: “Ho ascoltato i medici, sono qui per fare bene”

Dopo mesi di palestra Marc Marquez torna finalmente a sentire l’odore dell’asfalto. L’obiettivo è quello di disputare un buon weekend.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez al momento è senza ombra di dubbio il pilota più atteso del momento. Dopo l’incidente dell’anno scorso sono praticamente 9 mesi che non prende in mano una moto di quel livello. Il rider iberico dovrà sin da subito spazzare via i fantasmi di un nuovo infortunio guidando al limite.

Non sarà semplice, ma conoscendolo ci proverà. Il distacco in campionato ci dice che Marquez potrebbe anche dire la sua per il Mondiale, ma tutto dipenderà dal suo stato di forma. Una cosa è certa: da venerdì gli occhi del mondo motociclistico saranno tutti puntati su di lui.

Marquez racconta il duro lavoro per tornare in pista

In vista del weekend portoghese Marc Marquez ha così commentato il suo ritorno alle gare: “Per me è stata davvero una bella sensazione tornare in MotoGP con la mia squadra e la mia moto. Abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo obiettivo. Tante ore in palestra e con il mio fisioterapista Carlos. Ci sarebbe piaciuto correre già in Qatar, ma alla fine i miei medici me lo hanno sconsigliato e io li ho ascoltati”.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Mi sono concentrato ad ascoltare i medici perché volevo tornare in MotoGP a fare quello che amo. Ho un po’ di esperienza in Portogallo, ma l’obiettivo di questo weekend è lavorare bene. Passo dopo passo stiamo tornando e questo è molto positivo dopo questo lungo stop”.

In Portogallo Marc non ha mai corso su questo circuito. Nel 2012 vinse la gara ad Estoril, ma questo è il tracciato di Algarve e sarà tutta un’altra storia. Anche lui come i suoi colleghi ha fatto qualche prova tempo fa. Ora c’è da capire quanto questo peserà sulla sua situazione già particolare.

Antonio Russo