Pol Espargarò: “Vediamo se Marc Marquez girerà 1″ più veloce di me”

Pol Espargarò attende il ritorno di Marc Marquez per poter fare un confronto e studiare i suoi dati della telemetria.

Pol Espargaro
Pol Espargaro (foto Instagram)

Pol Espargaró non vede l’ora di confrontarsi in pista e ai box con Marc Marquez e Portimao sarà la prima occasione. Il neo arrivato vuole capire il gap fra lui e il pluricampione della Honda, oltre a poter finalmente confrontare i dati delle telemetrie per trovare dettagli utile che aiutino a migliorare il feeling con la RC213V.

Le prime due gare in Qatar non hanno portato grandi soddisfazioni: 8° posto nel primo round, ma a pesare è soprattutto il 13° posto nella seconda gara, non riuscendo a migliorare il risultato della settimana precedente. “La pista di Losail si presenta ogni anno in condizioni diverse, le condizioni sono addirittura cambiate molto tra i test di inizio marzo ei due weekend del GP”, ha dichiarato Pol Espargarò. “Sono passato anche a un nuovo marchio. Ma ho perso 1,3 secondi in qualifica nel secondo fine settimana, è stato troppo”.

Pol attende Marc

Pol Espargarò ha iniziato il 2021 con una squadra e una moto diverse, un cambiamento che richiede lavoro e pazienza. Anche se entrare nel box Honda factory impone di correre per un solo obiettivo: la vittoria. Il rientro di Marc Marquez potrebbe giocare a suo favore. “Non sono contento della mia situazione attuale. Certo, in MotoGP tutti i piloti e le squadre hanno i loro problemi. Non abbiamo una persona in Honda che possa fare una grande differenza. Non appena l’avremo, posso usare questo riferimento e pensare a cosa devo fare per essere più veloce”.

Nel prossimo week-end in Portogallo i due compagni di squadra potranno finalmente ritrovarsi nello stesso box. “Adesso sono curioso di vedere se Marc può guidare un secondo più veloce di me. Quindi tutti possono indicarmi e dire: “Devi gestire anche questo”. Ma finora abbiamo lottato tutti senza trovare soluzioni. Questo ha reso la nostra vita davvero difficile”. La priorità sarà migliorare sul giro secco e quindi nelle qualifiche. “Finora siamo stati troppo lenti su un singolo giro. Ma siamo stati molto più forti nel ritmo di gara. Nel primo fine settimana a Doha siamo stati bravi. Ecco perché ero seccato di dover partire dal dodicesimo posto in griglia. Questo non soddisfa le nostre aspettative”.

Pol espargaro
Pol Espargaro (foto Instagram)