MotoGP test Qatar, giorno 5: tempesta di sabbia in pista, niente prove

Una tempesta di sabbia scatenatasi sulla pista di Losail ha di fatto neutralizzato la quinta e ultima giornata di test MotoGP in Qatar

Pol Espargarò sulla Honda solleva la sabbia nei test MotoGP di Losail, in Qatar
Pol Espargarò sulla Honda solleva la sabbia nei test MotoGP di Losail, in Qatar (Foto Gold & Goose / Red Bull)

La vera protagonista di questa quinta e ultima giornata di test MotoGP in Qatar non è una moto e nemmeno un pilota, ma la tempesta di sabbia. Il vento abbattutosi sulla pista di Losail ha sollevato così tanto sporco e polvere sull’asfalto da rendere pressoché inutile, se non impossibile, compiere dei giri in pista.

La maggior parte dei concorrenti hanno preferito non uscire nemmeno dai loro box, terminando di fatto le prove pre-campionato con un giorno di anticipo. Solo cinque piloti si sono avventurati sul circuito: il più veloce (se ha un senso utilizzare questo aggettivo in tali circostanze) è stato il nostro Danilo Petrucci, con un tempo altissimo di 1:58.157.

Alle sue spalle si piazzano le due Honda di Stefan Bradl e Takaaki Nakagami, ad oltre un secondo di distanza, poi l’altra Ktm di Brad Binder e infine l’altra Honda di Pol Espargarò. Questa è la brevissima e poco significativa classifica con cui si chiude questa tornata di collaudi invernali per la classe regina del Motomondiale. Ora non resta che attendere esattamente due settimane, fino al 26 marzo, quando è in programma la prima giornata di prove libere del Gran Premio del Qatar, che aprirà le danze del campionato del mondo 2021.

MotoGP, test Qatar: i tempi della quinta giornata

Pos Num Pilota Distacco
1
9
D. Petrucci
1:58.157
2
6
S. Bradl
+1.275
3
30
T. Nakagami
+1.657
4
33
B. Binder
+2.984
5
44
P. Espargarò
+3.146
I mezzi di pulizia in pista alla fine dei test MotoGP di Losail, in Qatar
I mezzi di pulizia in pista alla fine dei test MotoGP di Losail, in Qatar (Foto Sky VR46)