Valentino Rossi ha due mesi per decidere il futuro della VR46 in MotoGP

A marzo è atteso il contratto con cui la VR46 di Valentino Rossi rileverà i posti in MotoGP dell’attuale team Esponsorama Avintia

Valentino Rossi con suo fratello Luca Marini con le insegne del team Sky VR46
Valentino Rossi con suo fratello Luca Marini con le insegne del team Sky VR46 (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Un 2021 di grandi scelte attende Valentino Rossi. Non solo il Dottore sarà chiamato a decidere se proseguire o meno la sua carriera in MotoGP, sulla base della sua competitività al debutto con la Yamaha satellite del team Petronas, ma anche ad impostare il futuro della sua squadra, la VR46, nella classe regina.

Alla fine di questo campionato scadranno infatti i contratti quinquennali tra le squadre e la Dorna, organizzatrice del Motomondiale. E una delle scuderie che non ha ancora rinnovato questo accordo, e che dunque è ancora in sospeso, è proprio la Avintia Esponsorama, in attesa di chiarire i legami con la struttura di Tavullia che potrebbe rilevarne la proprietà.

VR46 in MotoGP al posto della Avintia

Già nel 2021 tra le due realtà è stata stabilita una joint venture che prevede il debutto di Luca Marini in MotoGP con una moto in cui sono stati trasferiti tutti i suoi sponsor personali dalla Moto2, in cambio della cessione di un posto in Moto3 alla formazione spagnola di Raul Romero.

La scadenza fissata dalla Dorna per i team satellite è a giugno, ma in realtà Valentino Rossi ha tempo solo fino a marzo per acquisire i diritti della Avintia per i prossimi cinque anni. Stando a quanto rivela il sito specializzato austriaco Speedweek, la maggior parte delle questioni sarebbero state già chiarite e la firma del contratto definitivo sarebbe solo una formalità.

Gli addetti ai lavori coinvolti nella trattativa stimano dunque al 99,99% la probabilità che il numero 46 diventi proprietario di una sua squadra in MotoGP, seguendo le orme di altri ex campioni del mondo come Agostini, Roberts, Rainey, Pons, Gresini e Martinez.

L'ingresso della struttura VR46 di Tavullia
L’ingresso della struttura VR46 di Tavullia (Foto MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)