Ferrari inizia il suo 2021: la prossima settimana Leclerc e Sainz in pista

Già la prossima settimana la Ferrari organizzerà due giorni di test con la vettura 2018, la SF71H, alternando Charles Leclerc e Carlos Sainz

Charles Leclerc, Mattia Binotto e Carlos Sainz
Charles Leclerc, Mattia Binotto e Carlos Sainz (Foto Ferrari)

La nuova stagione della Ferrari sta già per cominciare. La prossima settimana, nell’arco di due giorni ancora da definire, la Rossa accenderà i motori per la prima volta dell’anno, portando sulla sua pista privata di Fiorano entrambi i piloti, Charles Leclerc e il nuovo arrivato Carlos Sainz.

Non avendo ottenuto il via libera dalle scuderie rivali per far partecipare Sainz alle prove di fine campionato 2020, Maranello ha ripiegato per organizzare un test al volante di una vettura datata, come prevede il regolamento che lascia libere le squadre di girare con macchine vecchie di almeno due anni.

Test Ferrari la prossima settimana

La protagonista di questa prova sarà la SF71H del 2018, nel cui abitacolo si alterneranno per un giorno a testa Leclerc e Sainz, stando a quanto anticipa oggi il sito specializzato internazionale RaceFans. In questo modo la Ferrari rimedierà almeno in parte alla scarsità di test pre-campionato previsti dal calendario di questa annata: saranno infatti solo tre le giornate di collaudi collettivi che andranno in scena dal 12 marzo prossimo in Bahrein.

Leclerc ha già avuto occasione di conoscere quel vecchio modello l’anno scorso in un test al Mugello, per Sainz invece si tratterà di un momento decisamente più emozionante: il debutto assoluto su una monoposto del Cavallino rampante. E il cuore rosso dello spagnolo ha già cominciato a battere forte, come lui stesso ha ammesso in una sessione di domande e risposte con i tifosi sul suo profilo ufficiale di Instagram.

La grande attesa di Sainz

“Sono già impaziente di sapere come si guida e come si gestisce”, ha commentato. “Vado a dormire ogni giorno immaginando come sarà, rispetto alle ultime auto che ho guidato in Formula 1. Non vedo l’ora”. E già le frequenti visite in sede che ha compiuto in questi ultimi giorni hanno alzato ad alti livelli le aspettative di Sainz.

“È incredibile”, ha spiegato. “Questi giorni in fabbrica sono stati molto speciali. Metterti la tuta rossa, salire su una F1, andare al simulatore, vedere il volante con il Cavallino… Ci sono molti dettagli che ti fanno sentire speciale. Sono già stato qui per tre-quattro giorni quest’anno, e c’è molto lavoro che devo fare al simulatore per poter essere pienamente pronto per i test. Sto incontrando molte facce nuove, nuove persone, e sto cercando di imparare tanti nuovi nomi”.

Carlos Sainz
Carlos Sainz (Foto Ferrari)