Giovinazzi “deluso” dalla Ferrari: voleva essere lui il sostituto di Vettel

Antonio Giovinazzi non nasconde la sua delusione per la scelta della Ferrari di ingaggiare Carlos Sainz al posto suo per sostituire Vettel

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi (Foto Alfa Romeo)

Antonio Giovinazzi lo ammette candidamente: non è stato per nulla contento quando ha ricevuto la notizia dell’ingaggio di Carlos Sainz alla Ferrari per il 2021. Nonostante abbia ricevuto la riconferma da parte dell’Alfa Romeo e rimanga un componente della Driver Academy di Maranello, infatti, il 27enne italiano è rimasto deluso dal fatto di non essere stato scelto come sostituto di Sebastian Vettel.

“Ovviamente non ho preso la decisione della Ferrari così bene”, ha ammesso il pilota di Martina Franca ai microfoni della rivista specializzata Autosprint. “Mi sembra ovvio. Sono ancora sotto contratto con la Ferrari e pensavo che avrei avuto una chance di correre per la Scuderia. Forse non era semplicemente il momento giusto per me”.

Giovinazzi, obiettivo Ferrari

Ma Bon Giovi non si arrende: il suo obiettivo resta infatti quello di correre per la Ferrari un giorno. “Il fatto che abbiano scelto Sainz non significa che non potrò ottenere quel sedile un giorno”, prosegue. “Il posto alla Ferrari sarà sempre il mio sogno”.

Giovinazzi si fa scoraggiare dal fatto che la strada per raggiungere i vertici della Formula 1 gli sta richiedendo così tanto tempo. “Nel corso della mia carriera non mi è mai stato regalato nulla”, afferma. “Ho sempre dovuto lottare duramente per guadagnarmi i sedili. In questo momento sono concentrato sulla Alfa Romeo. Voglio aiutare il mio team a crescere il più possibile, per questo vorrei salire sul podio. Per riuscirci devo continuare a migliorarmi e a sfruttare le opportunità. Vedremo se nel 2021 ce la farò”.

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi (Foto Alfa Romeo)