Vettel: “Meglio non parlare della gara, mi dispiace per i ragazzi al box”

Sebastian Vettel è apparso sconsolato a fine gara. Il tedesco però si è preoccupato principalmente dei ragazzi al box Ferrari.

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel in conferenza in Bahrain (Getty Images)

Sebastian Vettel è stato protagonista di un altro weekend grigio. Il pilota tedesco dopo una buona partenza ha sofferto con il primo set di gomme finendo nelle retrovie. Alla fine il ferrarista ha chiuso solo 12° a causa anche di due pit-stop non proprio eccellenti.

Come riportato da “Sky Sport”, il tedesco ha così commentato la propria prestazione: “Preferisco non parlare della mia gara, preferisco così. Non sono riuscito a tenere il passo gara, mi sono difeso e basta. La velocità non era per niente buona, anzi era pessima. Oggi non ha funzionato nulla, ma non ce l’ho col team per i miei due pit-stop lenti”.

Vettel: “Sono triste per Russell”

Vettel ha poi proseguito: “Mi dispiace per i ragazzi che alla fine si prenderanno tutta la colpa. Mi congratulo con Perez, sono felice per lui, ma allo stesso tempo sono triste per Russell. Penso che sino al pit-stop abbia fatto una grandissima gara, poi non so cosa sia successo e perché alla fine ha chiuso solo al 9° posto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Scuderia Ferrari (@scuderiaferrari)

Insomma un altro weekend da dimenticare per Seb, che almeno può consolarsi con la prima vittoria in F1 di quella che l’anno prossimo sarà la sua macchina. La Racing Point, infatti, durante questo 2020 si è dimostrata molto competitiva. Il tedesco a questo punto non vede l’ora di chiudere la propria avventura con la Ferrari per provare a ritornare in vetta con una nuova avventura.

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Scuderia Ferrari (@scuderiaferrari)

Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel in pista a Sakhir (Getty Images)