Briatore esulta: “Un altro Schumacher campione, fantastico!”

Flavio Briatore è felice per la vittoria di Mick Schumacher, figlio del suo ex pupillo Michael, nel campionato di Formula 2

Michael Schumacher con Flavio Briatore (Foto Jean-Loup Gautreau/Afp/Getty Images)
Michael Schumacher con Flavio Briatore (Foto Jean-Loup Gautreau/Afp/Getty Images)

“È una bella cosa avere un altro Schumacher campione, ora in Formula 2, e speriamo un giorno anche in F1. È fantastico per tutti, per lo sport, per lui, per sua mamma Corinna, per papà Michael, è una ‘very good news'”. C’è grande felicità nelle parole di Flavio Briatore il giorno dopo la conquista del titolo della serie cadetta dell’automobilismo da parte di Mick Schumacher.

Il manager piemontese, che del padre Michael fu uno degli scopritori e che lo portò a vincere i suoi primi due campionati del mondo di Formula 1 con la Benetton, esulta per la vittoria del figlio del suo pupillo. Anche se non vuole scatenare facili entusiasmi per il prossimo passaggio di Schumino nel massimo campionato, con la Haas. Che abbia la stoffa per stare con i grandi anche nel Mondiale è ancora tutto da dimostrare: “Adesso vediamo, è sempre difficile dirlo”, afferma l’ex boss della Renault.

Briatore punge Mercedes e Ferrari

Briatore spende parole di grande elogio anche per George Russell, che si sarebbe meritato il successo al Gran Premio di Sakhir, e bacchetta la Mercedes per l’errore al cambio gomme che gli è costato la vittoria, oltre alla foratura finale. “Ieri nel GP di Sakhir abbiamo visto che è arrivato un ragazzino che nessuno conosceva e gli hanno fatto perdere la gara, altrimenti la vinceva”, prosegue Flavio. “Il team ha sbagliato. Hanno fatto di tutto per non fargliela vincere, sbagliando, in buona fede, ma hanno fatto un gran casino, altrimenti lui la gara l’avrebbe vinta facilmente”.

L’ultima stoccata, l’imprenditore cuneese la rivolge alla Ferrari, non sembrando affatto convinto che nel campionato che verrà sarà in grado di colmare il distacco dalla vetta della classifica: “Ogni anno parliamo dell’anno prossimo. La parola più ricorrente è il prossimo anno…”.

Leggi anche —> La prima intervista di Mick Schumacher da campione della Formula 2

Mick Schumacher
Mick Schumacher (Foto Formula Motorsport Limited)