MotoGP, Wilco Zeelenberg: “Volevamo il titolo mondiale”

Wilco Zeelenberg, team manager Petronas, non nasconde una certa delusione per la mancata conquista del titolo e prova a dare una spiegazione.

Fabio Quartararo e Wilco Zeelenberg
Fabio Quartararo e Wilco Zeelenberg (getty images)

Il team Petronas SRT sembrava il grande favorito per la vittoria del titolo piloti 2020, dopo due vittorie nelle prime due gare. Purtroppo il Mondiale ha preso una piega diversa, lasciando un po’ di amaro in bocca, soprattutto considerando che la squadra malese ha collezionato ben sei vittorie divise equamente tra Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, che hanno chiuso rispettivamente in ottava e seconda piazza.

Wilco Zeelenberg è soddisfatto a metà. “Se me l’avessi detto prima dell’inizio della stagione, avrei risposto: “Non accadrà mai”. Ma nello sport si desidera sempre di più e quello era ovviamente il titolo mondiale. È scappato da noi. Perché senza Marc, il titolo era chiaramente l’obiettivo di tutti”, ha ammesso a Speedweek.com. Anche il vincitore Joan Mir ha mostrato di avere problemi, nonostante la sua costanza di risultati. Nessuno come Marc Marquez ha dimostrato un dominio indiscutibile. “Abbiamo fatto una grande stagione, ovviamente, ma è chiaro che volevamo il titolo mondiale. Ma avevamo due piloti che hanno combattuto per il campionato, il che ci rende ancora orgogliosi. Tuttavia avremmo preferito che i risultati fossero più consistenti, soprattutto da parte di Fabio”.

Tre vittorie e nessun podio, segno che la Yamaha M1 ha riscontrato troppe difficoltà su certi circuiti. Soprattutto nella versione 2020, una moto “nuova di zecca che ha reagito in modo diverso da come ci aspettavamo su alcune piste e in determinate situazioni”, ha sottolineato Wilco Zeelenberg. “Poi dobbiamo cercare di trovare un assetto per la moto che consenta al pilota di sentirsi a proprio agio. Purtroppo non ci siamo riusciti”.

Franco Morbidelli sulla Yamaha del team Petronas nelle prove libere del Gran Premio del Portogallo di MotoGP 2020 a Portimao (Foto Dorna)
Franco Morbidelli sulla Yamaha del team Petronas nelle prove libere del Gran Premio del Portogallo di MotoGP 2020 a Portimao (Foto Dorna)