MotoGP, Bagnaia eguaglia Valentino Rossi: ecco lo strepitoso traguardo raggiunto

Pecco Bagnaia ha eguagliato la leggenda per eccellenza della MotoGP, ovvero Valentino Rossi. Ecco cosa è riuscito a fare al Mugello.

Per la MotoGP quella che si è conclusa è stata una settimana infuocata, che si è aperta con il GP d’Italia al Mugello, per poi regalarci dei veri e propri fuochi d’artificio in chiave mercato. La Ducati ha piazzato una splendida doppietta con Pecco Bagnaia davanti ad Enea Bastianini, un 1-2 che per il team ufficiale mancava dal GP di Spagna, corso a Jerez de la Frontera, del 2021, quando Jack Miller ebbe la meglio su Pecco.

MotoGP, Bagnaia eguaglia Valentino Rossi: ecco lo strepitoso traguardo raggiunto
MotoGP Pecco Bagnaia e Valentino Rossi a confronto (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Come dicevamo, dopo la tappa del Mugello, è stato il mercato a far parlare di sé, con Marc Marquez ufficializzato come nuovo pilota factory della Ducati, al posto di Bastianini, e nuovo compagno di squadra del campione della MotoGP. Siamo certi che nella prossima stagione ci sarà da divertirsi, ma intanto, Bagnaia può dire di aver eguagliato Valentino Rossi in un’altra statistica. Ecco di cosa si tratta.

MotoGP, Pecco Bagnaia fa la storia al Mugello

Il Gran Premio d’Italia ha visto i protagonisti della MotoGP sfidarsi sul tracciato del Mugello, e come ricorderete, si è corso sulle colline toscane il 2 di giugno, giorno della Festa della Repubblica Italiana. Ebbene, Pecco Bagnaia ha eguagliato Valentino Rossi sotto questo punto di vista, dal momento che anche il “Dottore” era riuscito ad imporsi nella stessa giornata, nel lontano 2002, quando dominava la scena in sella alla Honda.

Pecco Bagnaia Mugello Valentino Rossi
Pecco Bagnaia in azione al Mugello (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Anche un altro pilota italiano è riuscito nella stessa impresa, e stiamo parlando di Danilo Petrucci, re con la Ducati al Mugello il 2 di giugno del 2019. Per il rider nativo di Terni si trattò della prima vittoria in MotoGP, con la seconda che maturò un anno più tardi, sempre con la Ducati ufficiale, sul tracciato di Le Mans, nel Gran Premio di Francia. Per Petrucci fu anche l’ultima affermazione in top class.

Bagnaia, dunque, ha posto un’altra firma sull’albo d’oro del Mugello, con il terzo successo di fila da queste parti, e l’aver eguagliato Valentino Rossi non può che renderlo ancor più fiero. Inoltre, ad Assen potrà anche pareggiare i conti con Casey Stoner in termini di successi nella classe regina, visto che l’australiano è a quota 23, e conserva una sola vittoria di vantaggio su Pecco. Al Gran Premio d’Olanda, il campione del mondo potrà scrivere un altro pezzo di storia.

Impostazioni privacy