MotoGP GP Italia, Gara: Bagnaia e Bastianini infiammano il Mugello, Martin si inchina

La MotoGP fa tappa al Mugello, dove a trionfare è Pecco Bagnaia davanti ad Enea Bastianini. Battuti gli spagnoli Martin e Marquez.

Non è mancato lo spettacolo nel Gran Premio d’Italia di MotoGP, che si è corso sullo splendido tracciato del Mugello. Come da pronostico, Pecco Bagnaia non ha avuto rivali, portando a casa 37 punti in questo week-end, dove si è imposto sia nella Sprint Race che nella gara domenicale. A sorpresa, il team factory di casa Ducati piazza una strepitosa doppietta, propiziata da quanto fatto da Enea Bastianini, che all’ultima curva ha superato Jorge Martin.

MotoGP Pecco Bagnaia vince il GP d'Italia
MotoGP Pecco Bagnaia in azione (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Lo spagnolo del team Pramac vede assottigliarsi il proprio vantaggio nella classifica della MotoGP, ed anche il suo connazionale Marc Marquez sarà deluso dal quarto posto, a causa di una GP23 non all’altezza della GP24. Quinto Pedro Acosta, primo degli umani dietro al poker della casa di Borgo Panigale. Sesto Franco Morbidelli, seguito da Fabio Di Giannantonio e Maverick Vinales. Alex Marquez e Brad Binder completano la top ten.

MotoGP, strepitoso sorpasso di Bastianini su Martin

Settimo atto stagionale per la MotoGP, con Jorge Martin che parte nuovamente dalla pole position, seguito da Maverick Vinales. Dalla quinta casella, Pecco Bagnaia ha un guizzo da fenomeno assoluto, portandosi al comando delle operazioni dopo un paio di curve, per poi mettere in mostra un passo del tutto diverso dalla concorrenza.

Pecco Bagnaia ancora al top
Pecco Bagnaia festeggia la vittoria (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

La gara è piuttosto piatta per la sua gran parte, ma poi, come al solito, è Marc Marquez ad entrare in azione verso la fine. Il nativo di Cervera attacca Enea Bastianini a 6 giri dalla fine mettendosi a caccia del tandem di testa, mentre il campione della MotoGP, lì davanti, appare in perfetto controllo della situazione. La gara si anima perché Bastianini non molla nulla a Marquez, mentre Martin si avvicina a Bagnaia, che appare sempre in controllo, ma che deve comunque guardarsi le spalle.

Il finale è infuocato, visto che Bastianini contrattacca Marquez e si prende il podio, nello stesso momento in cui Martin crolla del tutto. Enea riesce a superare il rivale all’ultima curva, permettendo così al team Ducati factory di fare doppietta, con la livrea azzurra della Desmosedici GP24 che di certo non poteva portare più fortuna. Solo quarto Marquez, ed ormai si è capito che su determinati tipi di pista con la vecchia GP23 c’è ben poco da fare. Prossimo appuntamento ad Assen il 30 di giugno.

Impostazioni privacy