Ferrari, tracciata la strada degli sviluppi: la caccia alla Red Bull è partita

La Ferrari ha portato ad Imola il primo step evolutivo, ma ne sono in cantiere già altri. Ecco la strategia per battere la Red Bull.

La Ferrari è tornata finalmente a sbancare il Principato di Monaco, con Charles Leclerc che ormai quasi una settimana fa si è portato a casa il trofeo del vincitore. L’idolo locale ha ottenuto il miglior tempo in tutte le sessioni di prove libere, prima di far segnare la pole position e di trionfare alla domenica. Meglio di così non poteva andare, ed anche il campionato sembra essersi riaperto.

Ferrari sviluppi Red Bull
Ferrari con Charles Leclerc a Monte-Carlo (LaPresse) – Tuttomotoriweb.it

Infatti, Leclerc paga solamente 31 punti di ritardo da Max Verstappen nel mondiale piloti, l’equivalente di poco più di un week-end di gara. Invece, la Ferrari è ad appena 24 lunghezze dalla Red Bull, che complice la crisi di Sergio Perez sta rischiando seriamente in questa classifica. A Maranello ci credono, e presto arriveranno nuovi aggiornamenti sulla SF-24 per avvicinare ancor di più i campioni del mondo.

Ferrari, Vasseur indica il piano di sviluppi

Nella F1 odierna gli sviluppi giocano un ruolo fondamentale, e questo è stato uno dei punti deboli della Ferrari degli ultimi anni. Sotto la gestione di Frederic Vasseur le cose sembrano essere cambiate, come confermato con la progressione fatta lo scorso anno. Dopo il primo, grande pacchetto di upgrade arrivato ad Imola, il team principal ha fatto il punto in un meeting con la stampa.

Charles Leclerc parla Vasseur
Charles Leclerc in azione a Monte-Carlo (LaPresse) – Tuttomotoriweb.it

Ecco le sue parole: “Credo abbia più senso portare sviluppi in due, tre gare, poi dipende anche dalla sequenza che viene imposta dal calendario. Quando affrontiamo tre week-end di fila è difficile portare lo stock di pezzi di ricambio necessario, poi ci sono anche le Sprint, e sappiamo quanto sia difficile preparare l’auto con una sola sessione di prove libere. Anche debuttare con gli sviluppi a Monaco è molto complicato, tanto quando nelle Sprint. Con il Budget Cap le cose si complicano, ed abbiamo deciso di portare sviluppi solo quando c’è qualcosa di significativo da portare in pista“.

Secondo quelle che sono le ultime indiscrezioni, la Ferrari dovrebbe portare in pista un pacchetto nuovo a Silverstone, anche se Vasseur si augura che si possano anticipare i tempi. Il 30 di giugno si correrà in Austria, ma lì ci sarà la Sprint, ed una settimana prima a Barcellona. Pensare che già tra due gare arrivi un nuovo pacchetto sembra quasi impossibile, motivo per il quale la tappa britannica sembra essere la più indiziata.

Impostazioni privacy