MotoGP, Marc Marquez o Valentino Rossi? Acosta svela il suo idolo

Pedro Acosta è il volto nuovo della MotoGP. Ha tutte le caratteristiche di un predestinato ma si ispira più a Marc Marquez o a Valentino Rossi?

Pedro Acosta è arrivato come un fulmine in MotoGP, dopo i riconoscimenti iridati vinti in Moto3 nel 2021 e in Moto2 nella scorsa annata. Ha dimostrato nelle prime uscite in top class di essere un talento purissimo. Dotato di un controllo fuori dal comune, sembra quasi danzare sulla moto. Al momento opportuno sa essere molto aggressivo nei corpi a corpi, sfoderando anche staccate da autentico fenomeno.

Acosta svela il suo idolo
Pedro Acosta è il volto nuovo della MotoGP (Ansa) Tuttomotoriweb.it

L’errore della KTM è stato quello di confermare Jack Miller e non lanciare subito nel team factory l’asso di Mazarrón. Lo spagnolo sulla GasGas ha già ottenuto risultati di assoluto spessore. Ha concluso in due occasioni al terzo posto e in altre due circostanze in seconda posizione. In classifica è al sesto posto alle spalle di 4 ducatisti favoriti per la corona e dell’esperto Maverick Vinales. Nessuno potrebbe chiedere di più al debutto in MotoGP ad un classe 2004.

Acosta è diventato il pilota più giovane a marcare due podi consecutivi nella classe regina. Nei Gran Premi seguenti ha registrato altri due podi, entrambi nelle Sprint Race, chiudendo secondo a Jerez de la Frontera e terzo a Barcellona. Pedro è stato protagonista di una bella intervista su DAZN in cui ha parlato del suo futuro. Per ora nessuno gli ha comunicato nulla riguardo ad un eventuale cambio di squadra, a partire dal 2025, nel Red Bull KTM Factory Racing.

L’ammissione di Acosta

Sono stato in arancione per tre anni, sono stato in rosso e sono molto contento della squadra di quest’anno – ha affermato Pedro riguardo all’ambiente che ha trovato in GasGas – Sono persone in arancione mimetizzate in rosso e sono molto contento della moto che mi stanno dando e del contributo che mi stanno garantendo. Sono molto felice del posto che mi hanno dato. Il tempo lo dirà“.

L’ammissione di Acosta
Pedro Acosta in pista sulla GasGas (Ansa) Tuttomotoriweb.it

Idolo? Valentino Rossi. Ho stretto un rapporto con lui da quando mi ha invitato alla sua gara in inverno e ritengo che abbia fatto tante cose buone per il motociclismo. Se Valentino dicesse che farà una wildcard, a Barcellona, ​​il paddock sarebbe pieno. È stato lui che ha mosso la MotoGP a quello che è la MotoGP, è uno che ha guidato tutti noi, anche Marc Marquez, che insieme a Zarco sarà già uno dei più grandi. E’ il padre di tutto il Paddock“. Ha parlato anche di Marc Marquez. Nonostante tutto, condividerebbe il box con un asso come Dani Pedrosa.

Impostazioni privacy