Niki Lauda, spunta una novità dopo la sua morte: ecco cosa è successo

Il tre volte iridato, Niki Lauda, ha lasciato un patrimonio sconfinato. Dopo un processo lunghissimo l’erede ha ottenuto una cifra clamorosa.

Il tre volte campione del mondo di Formula 1, due volte con la Scuderia modenese, e nel 1984 con la McLaren è stato anche un grande imprenditore. Ha creato e gestito tre compagnie aeree, la Lauda Air, la Fly Niki e la Laudamotion. E’ tornato in F1, dopo l’esperienza da consulente in Ferrari, per dirigere prima la Jaguar in un biennio avaro di soddisfazione e poi, dal 2012 sino alla morte, la Mercedes con la carica di Presidente non esecutivo.

Niki Lauda, rivelazione clamorosa
L’eredità di Niki Lauda (Ansa) Tuttomotoriweb.it

In carriera ha guadagnato cifre iperboliche ed è stato un peccato per la Ferrari non aver trovato un accordo in era recente. Di fatto Lauda, da uomo simbolo della Rossa di Enzo Ferrari, è diventato una icona della Mercedes. Per Toto Wolff la sua figura è stata essenziale. Lewis Hamilton era uno dei pochi a cui dava retta in termini tecnici. Non a caso il nativo di Vienna era soprannominato il computer per la sua capacità di essere concentrato e glaciale al volante.

Ha corso 171 Gran Premi, vincendone 25, marcando 24 pole position e altrettanti giri veloci. Ha guidato per March, BRM, Ferrari, Brabham e, dopo un primo ritiro, ha scelto di finire la carriera in McLaren.

Si è ritirato nel 1985, provando a difendere la corona di campione del mondo. Un berretto rosso, un accessorio divenuto un simbolo nella sua immagine pubblica, lo ha sempre accompagnato dopo il terribile incidente nel 1976, sul circuito del Nürburgring Nordschleife.

L’eredita di Lauda

Sono trascorsi 5 anni dalla scomparsa di Niki. La vedova del campione, Birgit Wetzinger, ha vinto la causa che aveva avanzato contro la Lauda Private Foundation. La 46enne vedova Lauda aveva sposato l’ex ferrarista nel 2008, dopo che tre anni prima gli aveva donato un rene. Nel 2013 il Tribunale di Vienna aveva sancito che non fosse indegna di eredità e avesse dunque diritto ad una quota obbligatoria. Da un conflitto in tribunale è emerso un verdetto sorprendente.

Il tre volte iridato, Niki Lauda, ha lasciato un patrimonio sconfinato.
Novità eredita di Lauda (Ansa) Tuttomotoriweb.it

A Birgit Wetzinger andrà il 16% del patrimonio di Lauda. I rumor parlano di una cifra compresa tra i 20 e 30 milioni di euro. La palla passa ai giudici austriaci che hanno accolto la richiesta. Il suo nuovo compagno, Marcus Sieberer, vive in Svizzera e si dice che la Wetzinger si trasferirà presto lì con i figli.

Impostazioni privacy