MotoGP, la Ducati perde un pilota? Arriva la clamorosa affermazione del manager

Tutti sognano di guidare per la Ducati in MotoGP, ma ora c’è una sella che si libererà presto. Ecco chi sta per lasciare Borgo Panigale.

Il mercato si infiamma in MotoGP, con la Ducati che è nella situazione di dover scegliere il futuro compagno di squadra di Pecco Bagnaia. Come è ben noto, il rider torinese ha già rinnovato il proprio contratto sino al 2026 compreso, blindando quella sella con cui ha conquistato gli ultimi due titoli mondiali. Al suo fianco, al momento, c’è Enea Bastianini, che però sembra essere condannato a rinunciare al posto di pilota ufficiale, dopo solamente due stagioni.

MotoGP Ducati Pernat Bastianini
MotoGP Ducati piloti in azione a Le Mans (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Per il rider riminese si tratterebbe di un pesante passo indietro, ma va detto che la sua avventura con il team factory della casa di Borgo Panigale è stata colpita dalla sfortuna sin dall’inizio. Come ricorderete, nella prima Sprint Race della storia della MotoGP lo scorso anno a Portimao, si infortunò gravemente dopo un contatto con Luca Marini, e da quel momento in poi non è stato più lo stesso. Ora è tempo di pensare a trovare un’alternativa al più presto.

MotoGP, Enea Bastianini tratta con l’Aprilia

Nel paddock di MotoGP viene ormai dato per certo l’addio di Enea Bastianini al team ufficiale Ducati, dal momento che per la sua sella c’è battaglia tra Marc Marquez ed Jorge Martin, con il leader del mondiale che, per il momento, pare essere il favorito. Per Enea ci sono dunque due strade, ovvero quella di accettare una retrocessione in Pramac, o tentare il colpo in Aprilia, con Aleix Espargarò che, a meno di colpi di scena, si ritirerà a fine anno.

Aprilia Enea Bastianini parla Pernat
Aprilia Enea Bastianini scenario concreto (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

In un’intervista riportata da “Motorsport.com“, il manager di Bastianini, ovvero il volto noto del paddock della MotoGP, Carlo Pernat, ha fatto il punto della situazione sul mercato del suo pilota: “Capisco la Ducati, perché ha tre piloti fortissimi e se prima pensava di poterne lasciare a casa due, ora ha una mentalità diversa. Ne vuole tenere due e sta facendo pressione su Pramac secondo il mio punto di vista, ma Yamaha sta spingendo forte su Campinoti. Cosa faremo con Bastianini? La priorità è quella di restare nel team ufficiale, ma la Pramac potrebbe essere un’opportunità con una moto ufficiale. Stiamo parlando anche con l’Aprilia, che andrebbe così a creare la perfetta accoppiata tra moto e pilota italiani. Enea, comunque vada, potrà trovare posto in un team ufficiale, ma ci sono trattative anche con KTM e Yamaha ad oggi.”.

Impostazioni privacy